Home Altre News Cronaca #GENOANAPOLI – La cronaca: a Marassi vincono le difese, non si va...

#GENOANAPOLI – La cronaca: a Marassi vincono le difese, non si va oltre lo 0-0

koulibaly

 

 

Il Napoli a Genoa per provare ad allungare la striscia di vittorie, ferma a cinque. Maurizio Sarri, contro i grifoni di Gasperini, si affida alla formazione titolare con l’unica novità in Dries Mertens, preferito a Lorenzo Insigne. I padroni di casa puntano sulla classe di Perotti e le qualità sotto porta di Pavoletti per impensierire il Napoli. Sono gli azzurri a partire forte: al 3’ Higuain confeziona la prima occasione della partita con un tiro che Perin devia in angolo. Il match appare però sin dai primi minuti molto equilibrato e giocato soprattutto a centrocampo, dove Allan e Rincon danno vita a un duello d’altri tempi, con una marcatura a uomo vecchia scuola. Tanti gli errori di misura ambo le parti, con i centrocampisti che faticano ad impostare a causa di un pressing altissimo. L’occasione più ghiotta della prima frazione di gioco è degli azzurri, che con Mertens sfiorano il vantaggio: dribbling ubriacante in area di rigore e tiro cross che sfila di un niente sul fondo. Bene la retroguardia partenopea, che subisce poco o nulla regalando a Reina un pomeriggio tranquillo. Da segnalare le due sostituzioni effettuate dal Genoa per problemi fisici: Izzo per Munoz e Ntcham al posto dell’ex, Blerim Dzemaili. La prima frazione di gioco si chiude sullo 0-0, con le squadre impegnate più a distruggere il gioco avversario che a crearlo.

 

 

Nella ripresa il Napoli entra in campo come un pugile con le mani basse, pronte a picchiare forte. Al 3’ minuto viene annullato un gol a Koulibaly per fuorigioco di Callejon, autore dell’assist. I ragazzi di Sarri provano a far male a Perin con una costanza incredibile, prima con Hamsik all’8’, che di sinistro calcia sul portiere genoano, poi Higuain al 9’ con un destro violento che viene murato dalla difesa avversaria. Al quarto d’ora è Mertens a uscire dal campo per problemi muscolari: al suo posto Insigne. Il numero 24 azzurro al primo pallone toccato mette subito in subuglio i grifoni, servendo una palla d’oro a Callejon che calcia però malamente sul fondo. Sarri prova a dare un’ulteriore scossa alla squadra tirando fuori proprio lo spagnolo, preferendogli Gabbiadini. Gli azzurri, con il passare dei minuti, offrono il fianco al Genoa che sfrutta gli spazi lasciati dagli avversari. Perotti, insieme a Pavoletti, creano qualche grattacapo alla retroguardia partenopea, che riesce però sempre a chiudere bene. A cinque minuti dal termine Perin salva il risultato su un esterno destro di Higuain diretto all’angolino. Il match si chiude sullo 0-0.

 

 

 

 

TABELLINO

 

 

 

GENOA-NAPOLI 0-0

 

 

GENOA (3-5-2): Perin; Munoz (dal 35’ Izzo), Burdisso, Ansaldi; Figueiras, Rincon (dal 70’ Cissokho), Tino Costa, Dzemaili (dal 44’ Ntcham), Laxalt; Perotti, Pavoletti. In panchina: Lamanna, Ujkani, Tachtsidis, Ntcham, Lazovic, Izzo, Cissokho, Gakpè. Allenatore: Gasperini.

 

 

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (dall’82’ David Lopez), Jorginho, Hamsik; Callejon (dal 66’ Gabbiadini), Higuain, Mertens (dal 59’ Insigne). In panchina: Gabriel, Rafael, Henrique, Chiriches, Maggio, Strinic, Chalobah, David Lopez, Valdifiori, El Kaddouri, Insigne, Gabbiadini. Allenatore: Sarri.

 

 

Arbitro: Doveri

 

Marcatori:

 

Ammoniti: Izzo, Ntcham, Gabbiadini, David Lopez

 

Espulsi:

 

di Vincenzo Matino (Twitter: @vincenzomatino)