Home Rubriche BOMBER IN TRASFERTA – Dal rigore sbagliato alla punizione gioiello: le due...

BOMBER IN TRASFERTA – Dal rigore sbagliato alla punizione gioiello: le due facce di Dries Mertens

CONDIVIDI
Mertens
Mertens © Getty Images

 

Segna sempre, Dries Mertens. Segna, e non si ferma mai. Niente lo scalfisce, neanche la delusione di un rigore appena sbagliato. Nella gara che il Napoli ha affrontato in trasferta contro l‘Empoli Dries ha sparato un penalty centralissimo, sui piedi di Skorupski. Una batosta che stenderebbe un toro, ma lui non si è scomposto, anzi ha deciso di alzare decisamente l’asticella. Punizione da 30 metri, distanza proibitiva per chiunque ma non per il suo missile, che si stampa direttamente nel sette. Una rete impressionante per Mertens, che in Empoli-Napoli si conferma in forma strepitosa. Una forma certificata dai gol, certo, ma anche dai numeri e dalle tante voci che gli girano intorno.

Bomber da trasferta: numeri impressionanti per Dries Mertens

Dal rigore fallito alla punizione gioiello, la ventesima perla in campionato, la venticinquesima in tutta la stagione. Numeri non da centrocampista e neppure da attaccante, semplicemente numeri da fenomeno. Il passo è fin troppo breve per chi come Mertens si muove a 100 passi al secondo con una frequenza a tratti inarrestabile. Dal possibile oblio alla rinascita da campione, con un calcio alle voci dei tanti detrattori che non lo vedevano adatto al ruolo di centravanti. Dei 20 gol in campionato sono addirittura 12 quelli che arrivano in trasferta, numeri che si sposano alla grande con il rendimento lontano dal San Paolo della truppa di Sarri, che con 5 vittorie esterne consecutive ha battuto un record storico per il Napoli, l’ennesimo di una stagione fantastica.

 

Il mercato e lo scoglio contratto: Dries Mertens potrebbe non restare al Napoli

Il Napoli si coccola il suo gioiello ma sulla testa degli azzurri pende una spada di Damocle pericolosa, quella del rinnovo di contratto. Un accordo che sembrava già definito diventa sempre più difficile dopo l’esplosione di Dries Mertens, che a 30 anni cerca l’ultimo ingaggio importante della carriera. Le richieste sono alte, le offerte dall’estero non mancano: in Premier League c’è la fila per acquistarlo, in Cina farebbero carte false per averlo. Sul tavolo c’è una trattativa di rinnovo con clausola che significherebbe solo mettergli un cartellino col prezzo. Trentacinque, quaranta, forse addirittura 50 milioni. Cifre importanti per una stagione straordinaria con numeri incredibili, rovinata solo dalla crisi coniugale con la moglie Kat, che potrebbe incidere sulla sua voglia di cambiare aria. Inutile nascondersi: tra rinnovo e offerte Dries Mertens può lasciare Napoli. Ma solo per un’offerta che non si può rifiutare.

di Antonio Papa (Facebook @ntoniopa)