Bologna, Verdi: “La parata di Reina è stata la sua vendetta per il gol dell’anno scorso”

Simone Verdi © Getty Images

Il Napoli è riuscito a superare il Bologna per 3-0 nel posticipo delle 20:45 al Dall’Ara. Gli azzurri con i tre punti conquistati si sono portati al primo posto in classifica con Juventus e Inter. La compagine azzurra attende ora l’esordio in Champions League mercoledì sera contro lo Shakhtar Donetsk. Come riportano le ultime news Napoli, sono tanti gli impegni che vedranno protagonisti gli uomini di Sarri nelle prossime settimane: 5 partite in tredici giorni, fondamentali tutte sia per il fronte campionato che Champions.

Napoli, parla il rossoblu Verdi

Un obiettivo dello scorso calciomercato Napoli che ha fatto molto bene nella partita di ieri è stato Simone Verdi. Il giocatore rossoblu nel post-partita ha rilasciato alcune dichiarazioni in mixed-zone riportate oggi dal quotidiano ‘Il Resto del Carlino’ ha così commentato la gara: “Se all’intervallo mi avessero detto che avremmo perso 3-0, non ci avrei mai creduto. E’ andata così, dobbiamo imparare dai nostri errori per crescere. Contro il Napoli per settanta minuti abbiamo giocato molto bene. Non so se nel finale ci sia stata una stanchezza fisica o mentale, di sicuro il gol subito ci ha demoralizzato e ci siamo un po’ spenti. E’ un peccato perché la squadra di Sarri, che forse è una delle migliori in Europa, non ha giocato benissimo nella prima parte. E’ stato anche merito nostro, ma settanta minuti non bastano. Dal prossimo allenamento dobbiamo riprendere a lavorare per poter continuare a giocare fino alla fine”. Sulla punizione parata da Reina ha poi aggiunto: “Potevo calciarla meglio, un po’ più alla sua destra. Reina nell’intervallo mi ha detto che quella parata era la vendetta per il gol che gli avevo fatto l’anno scorso”.