Restyling San Paolo: i cambiamenti in vista delle Universiadi

napoli-chievo
Stadio ‘San Paolo’: foto @napolicalciolive.com

Napoli, restyling San Paolo: ecco quali saranno i cambiamenti dell’impianto di Fuorigrotta in vista delle Universiadi.

L’attuale stagione sta ormai per concludersi. Il Napoli ha fatto il possibile per conquistare il terzo scudetto della sua storia ma non c’è stato nulla da fare. In vista del prossimo anno, però, potrebbero cambiare alcune cosa in casa azzurra. A cominciare dal San Paolo, che in vista delle Universiadi riceverà qualche ritocchino. Secondo quanto riferisce Il Mattino, la commissione tecnica della Federazione Internazionale Sport Universitari, avrebbe chiesto un maxischermo da allestire all’interno dell’impianto, precisamente in Curva A. Ci dovrebbe poi essere l’eliminazione di alcuni pannelli di separazione tra la Tribuna Posillipo ed il Settore Ospiti, al quale verrebbe eliminata anche la rete di protezione. In questa zona potrebbe essere montato un fotofinish per i giudici delle competizioni che ospiterà lo stadio.

Restayling San Paolo, De Laurentiis preoccupato

De Laurentiis Napoli
Aurelio De Laurentiis ©Getty Images

Lo stadio dovrà quindi subire interventi importanti per non sfigurare in vista delle prossime Universiadi. Ma, come già detto, Aurelio De Laurentiis è preoccupato. Il presidente azzurro teme la concomitanza degli interventi con le competizioni del suo club, che ancora una volta il prossimo anno disputerà la prestigiosa Champions League. Il patron del club si è per questo esposto in prima persona inviando una lettera al presidente dell’ANAC e spiegando i motivi delle sue perplessità. In effetti le preoccupazioni di ADL sono fondate: sarebbe un clamoroso danno di immagine dover disputare la Champions in uno stadio diverso dal San Paolo, dove il Napoli milita da sempre.