Si rivede Ghoulam: permanenza o partenza in vista?

Ghoulam ©Getty Images

Contro il Torino si è rivisto Faouzi Ghoulam, ma il suo futuro è ancora tutto da scoprire dopo i due infortuni al ginocchio e le attenzioni in tutta Europa.

La stagione sfortunata, se ce n’è una, è quella di Faouzi Ghoulam, il terzino algerino ai box ormai dallo scorso novembre per due problemi consecutivi al ginocchio che non gli hanno permesso di essere protagonista con il Napoli quest’anno. Eppure era partito bene: gol in campionato, prestazioni superbe, la possibilità di essere finalmente decisivo e confermarsi tra i migliori interpreti del ruolo in Europa. Poi la rottura del crociato nel match contro il Manchester City prima di Natale e, qualche mese fa, il nuovo stop, proprio mentre provava il recupero lampo per dare una mano ai suoi compagni almeno nel finale di stagione. Il ginocchio però non ha voluto saperne di dargli una chance e la stagione per l’algerino è scivolata via troppo in fretta, assistendo solo da casa alle gesta del Napoli. Adesso, però, che la stagione sta per concludersi, anche il nome di Ghoulam torna a galla. Innanzitutto perché ormai stabilmente è tornato a far parte della squadra che si allena a Castel Volturno, con la prima nuova convocazione arrivata la scorsa domenica contro il Torino. Poi anche per l’inevitabile fattore calciomercato, ancora tutto da capire e scoprire bene prima dell’estate caldissima che aspetterà il Napoli.

Calciomercato Napoli, il club azzurro punterà ancora su Ghoulam?

È vero, la stagione in infermeria ha fermato Ghoulam sul campo, ma non per questo sono scemate le attenzioni di mercato che si è portato dietro da inizio anno. Sono tanti i club che vorrebbero scommettere su di lui, soprattutto in Premier League. Il Manchester United di Mourinho lo segue da tempo, il Liverpool di Klopp lo porterebbe ad Anfield molto volentieri, ma anche in Francia il PSG, prima dei problemi di mercato, lo stava seguendo con interesse. Come si comporterà il Napoli? Di sicuro Ghoulam potrà essere valutato in queste prossime due settimane e, anche se un suo ritorno in campo non è certo, potrebbe nuovamente mostrarsi agli occhi del calcio europeo per rassicurare sulle sue condizioni. Starà poi al club capire se venderlo al miglior offerente o puntare ancora su di lui il prossimo anno e prepararlo ai nastri di partenza della prossima stagione.