Home Le Rubriche di napolicalciolive.com Napoli, Ancelotti contro il suo passato: tanti i motivi per vincere col...

Napoli, Ancelotti contro il suo passato: tanti i motivi per vincere col Milan

napoli-Milan Ancelotti
Carlo Ancelotti © Getty Images

Napoli-Milan Ancelotti – Il tecnico di Reggiolo affronta il suo passato da rossonero, ma ha tanti motivi per vincere con i colori azzurri.

Napoli-Milan sarà una sfida di altissimo livello. In campo scenderanno due squadre composte da calciatori di grande spessore tecnico, che proveranno ad avere la meglio sui propri rivali per portare a casa i tre punti. Gli azzurri contro i rossoneri vogliono dimostrare di essere ancora la squadra da battere a quanti hanno reagito con scetticismo alla venuta di Ancelotti. Lo stesso allenatore si è detto sorpreso di questo dato, e la voglia di rispondere sul campo è tanta. Ma la sfida contro il club di Scaroni, nuovo presidente, avrà un sapore speciale soprattutto per il nuovo allenatore del Napoli. ‘Carletto’ incontrerà il suo passato nel giorno del suo esordio al San Paolo, ma non avrà pietà per quelli che una volta sono stati i suoi colori.

Napoli-Milan, per Ancelotti una questione d’orgoglio

I motivi per vincere contro il Milan sono tanti e prevalgono sul sentimento d’amore che ancora lega, e per sempre legherà, il mister con i rossoneri. Per prima cosa, come già detto, la sfida coincide con il primo appuntamento ufficiale di Ancelotti di fronte ai suoi tifosi, per cui la voglia di vincere è tanta. Poi c’è da rispondere sul campo alle critiche che la società ha ricevuto in estate dopo un mercato che lo stesso allenatore ha definito ‘a fari spenti’: avere la meglio sul Milan, che ha investito tanto e rivoluzionato la rosa, darebbe una gran scossa a tutto l’ambiente. Poi ancora ci sono da considerare gli obiettivi stagionali. Il Napoli vuole arrivare sul gradino più alto del podio e naturalmente, per farlo, è necessario raccogliere quanti più punti si possa. Ma, soprattutto, una valida motivazione per vincere potrebbe essere una questione d’orgoglio per il tecnico di Reggiolo: aver vinto in Italia e potersi ripetere col Napoli, per dimostrare di saper stare tra i grandi anche senza spendere milioni e per dire a quanti lo hanno reputato finito ‘io ci sono ancora’. I rossoneri potrebbero essere la tappa di lancio dei partenopei su questa strada.