Home Altre News Cronaca Cagliari-Napoli 0-1, cronaca e tabellino: Milik ancora decisivo

Cagliari-Napoli 0-1, cronaca e tabellino: Milik ancora decisivo

CONDIVIDI
Cagliari-Napoli
Cagliari-Napoli ©Getty Images

Cagliari-Napoli, cronaca e tabellino: alla Sardegna Arena il posticipo domenicale delle 18 termina con il punteggio di 0-1 in virtù di una splendida punizione di Milik. 

Una vittoria per smaltire la delusione di Liverpool e per riprendere la marcia in campionato alle spalle di una Juventus praticamente inarrestabile. Questo l’obiettivo del Napoli di Carlo Ancelotti che per avere ragione di un Cagliari decimato dalle assenze si affida ad un turnover intrigante e ragionato.

Cagliari-Napoli, ci pensa Milik

Panchina per Insigne, Mertens ed Hamsik e spazio ai vari Ounas, Milik e Fabian Ruiz. Queste le soluzioni offensive di Carlo Ancelotti che producono però un primo tempo piuttosto sterile ed avaro di occasioni. È infatti il Napoli a provare a condurre le danze in avvio di gara commettendo però troppi errori in fase di costruzione ed abbassando spesso e volentieri la tensione come all’11’ quando Ounas innesca involontariamente l’azione che porta al destro violento di Faragò ben disinnescato da Ospina. La reazione azzurra tarda ad arrivare e i ritmi stentano a decollare, complice anche un Cagliari molto attento ed un gioco complessivamente molto spezzettato nel corso dei primi 45 minuti che si chiudono con un nulla di fatto non prima di aver fatto registrare un altro ottimo intervento di Ospina su Farias.

Al rientro dagli spogliatoi si intravede immediatamente un Napoli più tonico in grado di produrre in una manciata di minuti un paio di ottime occasioni da goal. Al 48′ è infatti Fabian Ruiz a sbagliare un vero e proprio rigore in movimento su assist di Malcuit prima di un mancino insidioso di Milik ben servito da Zielinski. L’assedio partenopeo non porta però risultati ed Ancelotti prova a dare una marcia in più ai suoi inserendo Mertens per Diawara, ridisegnando così lo scacchiere azzurro. La gara subisce quindi una svolta improvvisa con le squadre notevolmente più lunghe e lo spettacolo a beneficiarne. È proprio l’asse Mertens-Milik a creare i pericoli maggiori: prima un bel sinistro del polacco disinnescato da Cragno e poi un colpo di testa dello stesso ex Ajax su assist del belga che si è stampato sulla traversa. Nel mezzo anche la reazione dei sardi con un’ottima chance per Farias di testa. Nel finale di match il tecnico azzurro le prova tutte schierando anche Insigne e Callejon per provare ad abbattere il muro rossoblù. Il coraggio di Ancelotti trova il giusto premio nel primo dei sette minuti di recupero grazie ad uno splendido calcio di punizione di Arek Milik.

Cagliari-Napoli 0-1, il tabellino

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Pisacane (86′ Cigarini), Romagna (79′ Andreolli), Klavan, Padoin; Ionita, Bradaric, Faragò; Barella; Joao Pedro, Farias (69′ Sau). Allenatore: Maran

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Malcuit (80′ Callejon), Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Fabian Ruiz, Allan, Diawara (62′ Mertens), Zielinski; Ounas (72′ Insigne), Milik. Allenatore: Ancelotti

MARCATORI: 91′ Milik (N)

AMMONITI: Padoin (C), Maksimovic (N), Insigne (N), Sau (C)

ESPULSI: –

STADIO: Sardegna Arena