Home Napoli News Chelsea-Manchester City diretta tv e streaming: dove vedere la finale di EFL...

Chelsea-Manchester City diretta tv e streaming: dove vedere la finale di EFL Cup

CONDIVIDI
chelsea-manchester city dazn
Finale di EFL Cup Chelsea-Manchester City, gara visibile su DAZN in esclusiva © Getty Images

La partita Chelsea-Manchester City mette in palio la EFL Cup. Si gioca oggi pomeriggio alle ore 17:30 con diretta in esclusiva su DAZN.

Grande appuntamento con Chelsea-Manchester City quest’oggi. Alle ore 17:30 c’è l’affascinante sfida fruibile per tutti gli appassionati di calcio inglese su DAZN. Gara assolutamente da non perdere ed in cui la compagine di Maurizio Sarri e quella di Pep Guardiola si contendono la English Football League Cup, la Coppa di Lega. Alla manifestazione hanno preso parte tutte le squadre affiliate a Premier League e Football League, per un totale di 92 club. Ed ora sono rimaste solamente il Chelsea ed il City, divise invece in campionato da ben 15 punti. I Citizens guidano la classifica con 65 punti, gli uomini di Sarri al momento si trovano invece fuori anche dall’Europa League a quota 50. Nell’ultimo, recentissimo confronto in Premier League di due settimane fa si erano sfidate proprio loro, con una vittoria tennistica del Manchester City per 6-0. Risultato che ha reso traballante la panchina di Sarri, il quale però potrebbe raddrizzare la stagione facendo sua la EFL League.

Chelsea-Manchester City, dove vederla in tv ed in streaming

La gara tra Blues e Citizens sarà visibile in diretta esclusiva sull’emittente DAZN. Per chi non si è ancora iscritto, sottoporre l’abbonamento alla piattaforma è gratis per un mese intero. Trascorsi 30 giorni poi si potrà decidere se continuare ad usufruire del servizio oppure disdire, il tutto in maniera libera e senza ulteriori costi aggiuntivi.

CLICCA QUI PER ADERIRE AL PRIMO MESE GRATIS!

Si sconsiglia vivamente l’utilizzo di siti streaming illegali, caratterizzati spesso dal fatto di agire per l’appunto in maniera lontana da quello che dovrebbe essere la prassi comune. Inoltre la qualità sia di audio che di video e di trasmissione del segnale è mediamente scarsa. Gli stessi poi vengono periodicamente oscurati dalle autorità di polizia informatica per il reato di violazione del diritto di riproduzione.