Home Calciomercato Napoli - Ultimi Scoop di mercato Terzini Napoli, Lazzari sempre nel mirino: il possibile sostituto di Hysaj

Terzini Napoli, Lazzari sempre nel mirino: il possibile sostituto di Hysaj

manuel lazzari napoli
Manuel Lazzari resta in orbita Napoli ©Getty Images

Il Napoli sembra intenzionato a rinforzare le fasce. Uno dei profili che piace alla società partenopea è il terzino della SPAL, Manuel Lazzari. 

Il Napoli continua a corteggiare Manuel Lazzari, il 25enne laterale della SPAL, che sembra ormai in procinto di lasciare il club emiliano. Come scrive l’edizione odierna di Tuttosport sul giocatore ci sarebbe anche il forte interessamento del Torino, pronto ad anticipare la folta concorrenza dell’esterno italiano. In caso anche di qualificazione alla prossima Europa League, il club granata potrebbe avere così una corsia preferenziale promettendo al giocatore un posto fisso tra i titolari. Discorso diverso per la squadra di Ancelotti, dove alternerebbe le prestazione tra campionato e Coppe.  Inoltre, in caso di cessione di Hysaj il Napoli avrebbe una lunga lista di terzini per sostituire la possibile partenza dell’albanese. Tra i tanti nomi ci sarebbe anche quello di Manuel Lazzari, che piace tanto al ds Giuntoli, che si starebbe già muovendo per capire le reali intenzioni della SPAL. I prossimi mesi saranno così fondamentali per comprendere con certezza il futuro del terzino originario di Valdagno. In questa stagione il giocatore del club estense ha collezionato 24 presenze regalando ben otto assist vincenti ai suoi compagni.

Terzini Napoli, le caratteristiche di Lazzari

Velocità e tecnica nell’esecuzione del cross, che è migliorato come ha svelato lo stesso Lazzari in una recente intervista a “DAZN”: “I miei punti di forza sono la corsa, il dribbling e ultimamente anche il cross. Prima ero veramente scarso, non riuscivo mai a mettere una bella palla. Magari saltavo l’uomo e poi calciavo in curva. Negli ultimi due anni mi sono concentrato di più, ho usato di più la testa, mi sono fermato di più e provando e riprovando sono migliorato”.