Home Rubriche Analisi e statistiche Roma-Napoli: 1-4 meritato, azzurri straripanti

Analisi e statistiche Roma-Napoli: 1-4 meritato, azzurri straripanti

CONDIVIDI
Statistiche Roma-Napoli
Napoli, vittoria contro la Roma ©Getty Images

Statistiche Roma-Napoli – Gli azzurri hanno dominato in tutto e per tutto, lasciando allo sbando gli avversari capitolini di Ranieri.

Per essere sempre aggiornato sul Napoli CLICCA QUI

Un primo tempo ‘lezioso’, come lo ha definito Carlo Ancelotti, ma alla fine il Napoli ha stra-dominato ed asfaltato una Roma caotica ed alla ricerca di una personalità. Il risultato maturato all’Olimpico dagli azzurri è lo specchio di una partita che è andata a senso unico, e l’1-4 finale non stupisce più di tanto. Nella prima parte di gara sono stati troppo spreconi i partenopei, che dopo lo splendido 0-1 di Milik potevano andare a raddoppio con Simone Verdi, ma il tiro da distanza ravvicinata è andato a sbattere contro Olsen, l’estremo difensore giallorosso. Nella seconda parte, invece, gli azzurri non hanno lasciato spazio agli avversari ed hanno dilagato con Mertens, Verdi e Younes per i gol dell’1-4 finale. Unico squillo dei padroni di casa, oltre al gol su rigore di Perotti nel finale di primo tempo, è stata la traversa di Nzonzi, che poco avrebbe influito sul risultato finale.

LEGGI ANCHE —> Finalmente Verdi! Gol e assist con la Roma per l’esterno del Napoli

Statistiche Roma-Napoli, i numeri del match

I numeri indicano una netta supremazia da parte del Napoli. Sono 20 i tiri degli azzurri contro i 14 dei romanisti, dei quali 10 nello specchio della porta a 3. Anche il possesso palla conferma la superiorità in campo della squadra allenata da Ancelotti: 61% contro il 39% della Roma. I passaggi completati dai padroni di casa sono stati 385 (80% di precisione) , 617 invece quelli degli azzurri (90% di precisione). Leggermente più fallosi i capitolini, con 14 falli commessi contro i 13 dei partenopei, con 4 ammonizioni per i primi e 2 per i secondi. Anche la conta dei calci d’angolo, 7 a 4 per i napoletani, in definitiva, segnala la grande spinta del club campano contro la sterilità dell’attacco a disposizione di Ranieri,