Home Rubriche La Serie B in Campania: Benevento ai playoff, Salerno “ringrazia” Venezia

La Serie B in Campania: Benevento ai playoff, Salerno “ringrazia” Venezia

CONDIVIDI

Turno agrodolce per le campane in Serie B: il Benevento batte il Cosenza e festeggia i playoff matematici, la Salernitana crolla in casa col Carpi, ma il Venezia fa peggio

Armenteros Benevento
Emiliano Armenteros Getty Images

Il primo obiettivo è raggiunto: il Benevento è matematicamente ai playoff e ora può guardarsi solo avanti, con il Palermo primo obiettivo nel mirino e poi il Lecce, secondo a -4. La certezza arriva dopo un successo in scioltezza nell’anticipo col Cosenza, in una partita che sembrava essersi complicata come spesso accade agli stregoni, ma poi l’esperienza e la maggior tecnica giallorossa è venuta fuori per il 4-2 definitivo. In quest’ultima fase sta salendo in cattedra Armenteros, acquisto col botto di un anno fa. Proprio lo svedese gira una palla spettacolare per Bandinelli, che porta in vantaggio i suoi. Benevento che raddoppia poco dopo con Caldirola, che stacca di testa da calcio d’angolo, ma il Cosenza si rifà sotto e nel giro di 6 minuti accorcia e pareggia. Prima un tap-in di Sciaudone, poi è Tutino che salta Caldirola e infila bene Montipò. Nella ripresa torna in campo un Benevento determinato e i risultati si vedono. Armenteros si mette in proprio e trova il bersaglio in una mischia da corner, poi è il solito Coda a chiudere il discorso fissando il risultato sul definitivo 4-2.

Salernitana-Carpi 2-5: il Venezia sta “salvando” Gregucci

Disastro invece per la Salernitana, che all’Arechi si schianta con il Carpi ex fanalino di coda. Finisce 5-2 per gli ospiti, che vanno in vantaggio con Cissè su rigore. Djuric pareggia i conti con un colpo di testa, poi alla mezz’ora botta e risposta in un minuto: Cissè per il Carpi, Calaiò per la Salernitana. 2-2, ma poi nel secondo tempo gli emiliani dilagano. Crociata apre le danze ad inizio ripresa, poi Sabbione e Arrighini completano la figuraccia della Salernitana. Gregucci ringrazia solo il tracollo del Venezia (1-4 in casa col Crotone), altrimenti stavolta lo spettro playout sarebbe diventata una drammatica realtà.

SERIE B, 34MA GIORNATA: LIVORNO-PALERMO 2-2, PESCARA-VERONA 1-1, SALERNITANA-CARPI 2-5, VENEZIA-CROTONE 1-4, SPEZIA-PERUGIA 1-1, BENEVENTO-COSENZA 4-2, CITTADELLA-ASCOLI (DOMANI ORE 15), CREMONESE-FOGGIA (DOMANI ORE 15), LECCE-BRESCIA (DOMANI ORE 21). CLASSIFICA: BRESCIA 63 PUNTI, LECCE 60, PALERMO 58, BENEVENTO 56, PESCARA 51, VERONA 49, SPEZIA 47, PERUGIA 46, CITTADELLA 45, CREMONESE 42, COSENZA 42, ASCOLI 42, SALERNITANA 38, CROTONE 37, VENEZIA 33, LIVORNO 32, FOGGIA 31, CARPI 29, PADOVA 26