Home Rubriche Napoli, Younes ancora in gol: è il terzo in poche apparizioni

Napoli, Younes ancora in gol: è il terzo in poche apparizioni

CONDIVIDI

Napoli Younes – In poche apparizioni con la maglia azzurra, Amin Younes ha siglato diversi gol facendosi apprezzare dai tifosi.

Younes
Amin Younes in Napoli-Frosinone ©Getty Images

Per essere sempre aggiornato sul Napoli CLICCA QUI

Segnali di ripresa da parte del Napoli dopo il lungo periodo ‘no’ durato tutto il mese di aprile. Proprio nell’ultima gara del mese, infatti, la squadra di Carlo Ancelotti ha vinto con una prestazione di buon livello contro il Frosinone al Benito Stirpe. A decidere la gara sono state le reti siglate da Dries Mertens nel primo tempo ed Amin Younes nel secondo. Il belga ha raggiunto Diego Armando Maradona nella classifica all-time dei marcatori in campionato del club, ma la vera sorpresa è il tedesco, che con la quella di oggi sale a quota 3 reti in sole 8 presenze in campionato. Non male, soprattutto se si considera un altro dato, quello relativo ai minuti giocati, che sono davvero pochi: 274. Ovvero, per lui sono arrivati soltanto pochi spezzoni e qualche opportunità, tre con quella di oggi, da titolare.

LEGGI ANCHE —> Frosinone-Napoli 0-2, gli highlights del match – VIDEO

Napoli Younes, rapido e imprevedibile nello stretto

E’ stato convincente l’ex Ajax. Non soltanto per la rete, di pregevole fattura, siglata contro il Frosinone, ma per la prova fornita nel complesso. Scambi rapidi di palla, ottimo fraseggio con i compagni e imprevedibili penetrazioni all’interno dell’area. Negli spazi stretti si è mostrato formidabile ed imprendibile. C’è il suo zampino anche nella rete dell’1-0, quando con un’incursione verso l’area di rigore si è portato dietro almeno due uomini in divisa gialla costringendoli al fallo. Tanta eleganza, poi, ha mostrato nelle palle alte, messe a terra con stop precisi. La sua dinamicità si è rivelata un’arma vincente al Benito Stirpe. Il Napoli, da oggi, sa di poter contare su un uomo in più per l’attacco. Il tedesco dovrà continuare a fornire prestazioni di questo tipo per conquistare il cuore prima dei tifosi, poi magari quello dell’allenatore.