Home Calciomercato Napoli Calciomercato Napoli, Percassi su Duvan: “Lo vendo a 50/60 milioni”

Calciomercato Napoli, Percassi su Duvan: “Lo vendo a 50/60 milioni”

CONDIVIDI

Duvan Zapata, attaccante colombiano dell’Atalanta, resta nel mirino del Napoli: ecco la valutazione data dal presidente Percassi

Duvan Zapata Napoli
Duvan Zapata in Napoli-Atalanta ©Getty Images

Duvan Zapata è esploso definitivamente in Serie A con la maglia dell’Atalanta. Una stagione incredibile culminata con la qualificazione alla prossima Champions segnando gol a raffica con gli orobici, guidati da Gian Piero Gasperini. L’attaccante colombiano sarebbe entrato nel mirino delle big d’Italia, e non solo, tra cui c’è il Napoli, primo club europeo in cui è cresciuto sotto la gestione Rafa Benitez. In una lunga intervista lo stesso presidente dell’Atalanta, Antonio Percassi, ha svelato il futuro del proprio centravanti: “L’offerta migliore potrebbe arrivare per Zapata: lui ha detto che resta, poi i procuratori fanno il loro mestiere. Come De Laurentiis, che parla di Inglese alle sue cifre… Ma intanto sta facendo salire il valore di Duvàn”. Poi ha aggiunto indizi precisi: “Lo venderei non per 40 milioni, a un’offerta fra i 50 e i 60 ci pensiamo: forse non si potrebbe dire no. Ma prima devo dare un’alternativa a Gasperini: bisogna farsi trovare preparati e con i conti in ordine, sempre. Ora che siamo in Champions ancora di più”.

Calciomercato Napoli, ADL non molla Duvan

Duvan Zapata è un profilo che piace molto anche all’allenatore del Napoli Carlo Ancelotti. Attaccante moderno con una struttura possente, ma molto veloce negli allunghi con palla al piede. Il colombiano ha uno strapotere fisico capace di vincere tutti i duelli con i difensori avversari e, nel corso dell’ultima stagione, ha dimostrato di aver sviluppato un senso del gol degno dei migliori goleador europei. Ora il possibile ritorno a Napoli sembra sempre più vicino, ma il presidente De Laurentiis dovrà capire quali saranno le condizioni dell’Atalanta. La trattativa è in una fase di stallo, poi si passerà all’assalto nei prossimi giorni.