Home Altre News Beach Soccer, sono nove le sinfonie del Catania: Napoli spettatore

Beach Soccer, sono nove le sinfonie del Catania: Napoli spettatore

CONDIVIDI

Gli etnei battono gli azzurri 9-2 nella seconda giornata del campionato Italiano di Beach Soccer, gli azzurri sbagliano l’approccio alla gara, i rossoblù non si fanno trovare impreparati.

Beach Soccer Napoli
Beach Soccer Napoli

Napoli e Catania, due squadre chiamate a vincere sin da subito, lo scenario è già infuocato sin dalla seconda giornata della Serie A di Beach Soccer, una stagione 2019 che grazie alla sua innovativa formula, con la divisione del campionato in due gironi (Poule Scudetto e Poule Promozione) rende avvincente ed emozionante da subito lo sport estivo per eccellenza. le due squadre in questa stagione già si sono affrontate in Coppa Italia ed il punteggio finale (Catania che vincerà soltanto ai rigori dopo una partita equilibratissima) già ha indicato una crescita degli azzurri, adesso in grado di poter competere fino alla fine con formazioni più esperte e quindi quotate per la vittoria finale, tuttavia il campionato rispetto alla Coppa Italia ha sempre un altro sapore gli esperimenti della Coppa Italia vanno nel ripostiglio e si inizia a fare sul serio, entrambe le formazioni arrivano alla partita con i primi 3 punti della stagione già in cantiere grazie alle vittorie nella prima giornata disputata ieri.

LA PARTITA

Catania che parte subito forte, al primo minuto del primo tempo come un fulmine a ciel sereno è Palazzolo a portare in vantaggio gli etnei, una doccia fredda per i partenopei che non li sveglia, infatti a raddoppiare è ancora il  Catania con Catarino che dalla sinistra senza un particolare pressing va in palleggio e scarica un sinistro imprendibile per Spada, 2-0 Catania e primo tempo che si chiude con Napoli in totale affanno.

Secondo tempo che si apre con il Napoli che prova di rabbia a recuperare ed il Catania a gestire le forze, giocando spesso e volentieri di ripartenza. Al 2’ minuto del secondo tempo

Llorenc di testa prova ad allungare il risultato ma Stefanini, subentrato a Spada, schiaffeggia mandando la palla in angolo, e proprio dall’angolo battuto dagli etnei che i rossoblu trovano la terza rete, schema ben studiato e riuscito che porta a calciare il portiere Paterniti che dalla sua metà campo prepara un tiro imprendibile di rara potenza e bellezza che coglie di sorpresa Stefanini che può solo provare a distendersi ma non impedire il 3 a 0 del Catania.

Napoli in bambola, e Catania che ne approfitta con Zurlo che trova il 4 a 0 grazie ad una bella girata sotto porta. Reazione degli azzurri sul piede destro di Moxedano che a due passi si vede respingere la sua conclusione da una parata miracolosa di Paterniti. Gol mangiato, gol subito, lo sigla il nazionale Corosiniti da lancio millimetrico di Paterniti, zuccata vincente da posizione defilata per il 5 a 0 siciliano. Prova a riaprirla il Napoli con Moxedano è suo il  tiro di giustezza che si infila, dopo un probabile tocco di Suarez, sotto le gambe di .

Altobelli incrocia dalla distanza con un diagonale che coglie di sorpresa Andrade e tutta la difesa siciliana. Catania in difficoltà? Neppure per sogno, a riportare tutto sotto controllo è l’eterno Catarino che di destro al volo non lascia speranze alla difesa azzurra, insaccando la sesta rete del Catania a pochi secondi dalla fine del secondo tempo, sicuramente più emozionante del primo ma anche più amaro per gli azzurri di mister Sannino. Terzo tempo che non regala, almeno nei primi 7 minuti particolari azioni, tuttavia al tabellino manca Llorenc e puntuale arriva la sua marcatura, cambio di gioco dalla fascia sinistra alla fascia destra e lo spagnolo che di prima intenzione calcia a porta, 7 a 2 e partita praticamente in ghiaccio, spazi che si allargano e la spettacolarità che prende il sopravvento: fraseggio Llorenc – Fred e sforbiciata di quest’ultimo che termina in rete, Napoli che stacca la spina e subisce la nona, ed ultima , rete del catania del sempreverde Paolo Palmacci

NAPOLI BS-DOMUSBET CATANIA 2-9 (0-2; 2-4; 0-3)

DomusBet Catania: Andrade 7, Paterniti 7,5, Corosiniti 7, Chiavaro 7, Sciacca 7, Palmacci 7,5 , Fred 7 , Palazzolo 7,5 , Catarino 8, Llorenc 7 , Zurlo 6,5 ; All. Santos

Napoli: Spada 6 , Altobelli 5,5 , Spacca 5, Be Martins 5,5, Edo Suarez 5, Moxedano 6, Savarese 5,5 , Stefanini 5 , Guadagno 5,5 ; All. Sannino

Arbitri: Matticoli (Isernia), Innaurato (Lanciano) e Pizzol (San Donà di Piave)

Reti: 1’pt Palazzolo (C), 12’pt Catarino (C), 5’st Paterniti (C), 8’st Zurlo (C), 9’st Corosiniti (C), 10’st Edo Suarez (N), 11’st Altobelli (N), 11’st Catarino (C), 5’tt Llorenc (C), 6’tt Fred (C), 8’tt Palmacci (C)