Home Interviste & anteprime @NCLiveCom Spogliatoi San Paolo, Simeone: “Domani alle 11 la consegna” – FOTO @NCL

Spogliatoi San Paolo, Simeone: “Domani alle 11 la consegna” – FOTO @NCL

Il consigliere comunale Nino Simeone torna sulla questione spogliatoi San Paolo con foto e video che certificano l’evoluzione positiva dei lavori

Una situazione davvero incresciosa, quella relativa agli spogliatoi dello stadio San Paolo. Il comunicato feroce firmato da Carlo Ancelotti ha fatto luce su quello che sembrava uno scandalo vero e proprio, ma in realtà le testimonianze che stanno venendo fuori da fonti del Comune raccontano una storia completamente diversa. Abbiamo chiesto lumi a Nino Simeone, consigliere e Presidente della commissione Mobilità e Infrastrutture del Comune di Napoli, che infatti ci ha descritto uno stato dei luoghi assolutamente differente, documentandolo con foto e video: “Da ieri, una volta appreso lo sfogo di Ancelotti, sto cercando di venire a capo di tutta la situazione – spiega Simeone a Napolicalciolive.com – Stamattina sono tornato sul posto e ho comprovato l’evoluzione dei lavori, che stanno andando avanti spediti. Lo stato dei lavori allo stadio potete comprovarlo da soli dalle foto e dai video che vi ho fornito. Degli spogliatoi “incriminati” sono riuscito a fare soltanto qualche foto di sfuggita perché all’interno ci sono ancora gli operai che stanno lavorando alacremente. Ma parliamo di rifiniture, di dettagli che possono essere completati in mezza giornata, e sono sicuro che così sarà.

Spogliatoi San Paolo, Simeone: “Consegna domani alle 11, è tutto ok”

spogliatoi San Paolo
I bagni degli spogliatoi del San Paolo (foto Napolicalciolive)

Nino Simeone spiega cosa è accaduto agli spogliatoi del San Paolo e assicura che entro domani sarà tutto sistemato: “I dirigenti mi hanno assicurato che nella giornata delle venerdì alle 11.00 il Napoli verrà convocato per firmare il verbale di consegna dell’impianto e di tutte le aree. Sarà consegnato tutto perfettamente a norma, se così non fosse il Napoli avrà l’opportunità di fare qualche rimostranza ma la farà in sede, dopo aver comprovato l’esito definitivo dei lavori. Spero sia tutto pronto e a regola d’arte, deve esserlo, perché il San Paolo non è lo stadio di De Laurentiis o di De Magistris, è lo stadio di Napoli e dei napoletani. Non mi interessa delle polemiche, a me interessa risolvere i problemi. Dico solo che si è scritta un’altra brutta, bruttissima pagina di questa vicenda grottesca. Per colpa di qualcuno abbiamo fatto una figuraccia a livello nazionale, ma non voglio andare oltre, non voglio mettere altra carne al fuoco. Peccato. Un’altra occasione persa per evitare di fare polemiche inutili”.

Di seguito le fotografie dello stato attuale dei luoghi: