Napoli, partenza lenta: la peggiore dal primo anno di Sarri

0
407

La partenza del Napoli è la peggiore degli ultimi anni. Nel 2015/16, alla prima stagione di Sarri, i punti dopo cinque giornate erano solo sei.

Nove punti dopo cinque partite, con una media inferiore ai due a partita, rappresentano la partenza peggiore del Napoli negli ultimi anni. Una partenza che allontana già pericolosamente il sogno Scudetto. Per trovare qualcosa di simile infatti bisogna tornare all’inizio del 2015/16 quando il Napoli di Sarri, appena arrivato dall’Empoli, nelle prime cinque giornate raccolse addirittura tre punti in meno. Mentre per ritrovare due sconfitte nelle prime cinque partite di campionato bisogna tornare al 2014, l’ultimo anno di Benitez sulla panchina del Napoli.

Gonzalo Higuain, attaccante Juventus
Juventus-Napoli (Getty Images)

6 punti nelle prime 5 giornate con Sarri: alla fine fu secondo posto

Nel 2015, come detto, Maurizio Sarri era alla prima stagione sulla panchina del Napoli e la partenza fu di quelle shock: sconfitta al debutto sul campo del Sassuolo, poi tre pareggi contro Sampdoria, Empoli e Carpi. In mezzo l’unica vittoria (5-0!) contro la Lazio. Dopo il pessimo avvio però quel Napoli aveva iniziato a volare vincendo 8 delle successive dieci partite, con un pareggio e una sola sconfitta contro il Bologna. Alla fine della stagione quindi il Napoli chiuderà al secondo posto a -9 dalla Juventus Campione d’Italia.

Due sconfitte in 5 partite: il Napoli di Benitez chiuse quinto

Le cose erano andate decisamente peggio nella stagione precedente quando il Napoli, allenato da Rafa Benitez, proprio come quello attuale aveva perso due delle prime cinque partite di campionato contro Chievo e Udinese, vincendone altre due e pareggiandone una per un totale di soli sette punti. In quel caso il Napoli aveva pagato caro la partenza lenta dato che chiuderà addirittura al quinto posto dietro Juventus, Roma, Lazio e Fiorentina. Lo stesso piazzamento della stagione 2011/12 e il peggiore in assoluto del Napoli dal 2009/10, quando gli azzurri si erano classificati sesti.

Ancelotti peggio di Ancelotti: l’anno scorso 12 punti e una sola sconfitta

Nella scorsa stagione, la prima di Ancelotti sulla panchina azzurra, il Napoli era partito meglio conquistando 12 punti nelle prime cinque partite frutto di quattro vittorie (Lazio, Milan, Fiorentina e Torino) e una sola sconfitta, seppure pesante, in casa della Sampdoria. Alla fine, come risaputo, il Napoli avrebbe chiuso al secondo posto. Ancora meglio aveva fatto Sarri nella sua ultima stagione al Napoli, vincendo le prime otto partite di campionato e subendo la prima sconfitta solo alla quindicesima giornata, in casa, contro la Juventus. Anche nella stagione precedente il Napoli di Sarri era rimasto imbattuto nelle prime cinque giornate raccogliendo 11 punti (tre vittorie e due pareggi). Il tutto però prima di subire due sconfitte consecutive tra la settima e l’ottava giornata contro Atalanta e Roma.

di Letterio Donato