Home Rubriche Napoli, calendario da sfruttare: tra Inter-Juve e i possibili ribaltoni – GRAFICO

Napoli, calendario da sfruttare: tra Inter-Juve e i possibili ribaltoni – GRAFICO

CONDIVIDI

Il calendario delle prossime partite di Napoli, Inter e Juventus dà un piccolo vantaggio agli azzurri: ma fino a fine ottobre sarà tour de force

Non ci voleva. Di certo Napoli-Cagliari è un passo falso importante, uno di quei jolly gratuiti regalati alle dirette concorrenti per lo scudetto che ora rende più difficile tenere la loro scia. Ma piano con i catastrofismi. Sono passate soltanto 5 partite e la gara è appena iniziata. I punti di distacco del Napoli in classifica adesso sono 6 dall’Inter e 4 dalla Juventus. Un po’ come una moto che esce di pista e ora deve rosicchiare giro dopo giro il gap accumulato con quel passo falso. Cinque partite giocate significa che all’appello ne mancano 33, e può succedere ancora di tutto, ma proprio tutto. L’Inter di Conte finora ha avuto un calendario discretamente agevole e nelle prossime si ritrova ad andare in casa di una Sampdoria arrabbiata, quasi all’ultima spiaggia, e poi, dopo la Champions a Barcellona, aspetta la Juve a San Siro in quella che sarà la prima vera resa dei conti tra le due fuggiasche. La Juve ospita la Spal e poi va a Milano, il Napoli intanto aspetta il Brescia e poi va a Torino a sfidare Mazzarri e Simone Verdi.

Napoli, Inter e Juve, il calendario dopo la sosta: 4 partite in 10 giorni!

calendario Napoli Juve Inter
Napoli Inter Juve – classifica e calendario

Dopo la nuova sosta per le Nazionali il calendario della Serie A riparte di gran carriera, con 4 partite in 10 giorni fino a fine ottobre: per il Napoli c’è Verona al San Paolo, Salisburgo in Austria, Spal a Ferrara e Atalanta ancora al San Paolo. Impegni in discesa anche per la Juve, che ne ha due relativamente facili in casa, e anche per l’Inter non è così proibitivo, nonostante due impegni in trasferta. Un bel filotto nel prossimo mese per Ancelotti e il timone – pardon, il manubrio – si può ancora raddrizzare. Un cordolo preso male e si può uscire di pista, ma la corsa è lunga si può recuperare. L’importante è non schiantarsi.

Giancarlo Colono