Home Calciomercato Napoli Zielinski rinnova ma non si rinnova: quella frase che invecchia insieme a...

Zielinski rinnova ma non si rinnova: quella frase che invecchia insieme a lui

Piotr Zielinski sta per rinnovare (con clausola), ma non rinnova mai se stesso. Intanto gli anni passano, e quella frase su di lui inizia a farsi vecchia…

“Se cambia mentalità diventerà un top player”. Quante volte abbiamo già sentito questa frase riferita a Piotr Zielinski. Glielo dice spesso il ct della Polonia, l’ha detto lui stesso questa estate parlando apertamente di “cazzimma”, da trovare per essere più incisivo. In passato gliel’ha detto anche Maurizio Sarri, il suo mentore, quando Piotr era ancora un ragazzino e prometteva di diventare – parole di Sarri – il nuovo De Bruyne. Era, appunto, perché adesso Piotr Zielinski un ragazzino non lo è più. Classe 1994, 25 anni suonati, il centrocampista polacco è entrato in quella fase della carriera in cui tanti suoi colleghi non solo hanno già deciso cosa fare da grandi, ma grandi lo sono già diventati.

Zielinski, rinnovo e clausola da top player: ora però bisogna diventarlo

Il Napoli punta forte su Zielinski, sta pianificando un rinnovo di contratto con una clausola degna di un top player, ma più passa il tempo più c’è la paura che Piotr un top player non lo diventerà mai. Le cifre del rinnovo di Zielinski: scadenza 2024, stipendio di circa 3 milioni l’anno e clausola che il Napoli vorrebbe portare dai 65 attuali a circa 130 milioni. L’intoppo è lì, perché l’entourage del polacco sarebbe più propenso a lasciare tutto com’è. Ma il rinnovo sarà importante, con ingaggio degno dei migliori giocatori della squadra. Ed ecco che, come diceva qualcuno, la domanda nasce spontanea: allo stato attuale Piotr Zielinski è davvero uno dei migliori giocatori del Napoli? Può diventarlo? O è troppo tardi e il “grande futuro” è ormai alle spalle, come si dice in questi casi?

Intelligente, ma non si impegna, come ci dicevano sempre a scuola. A 25 anni però la scuola è finita da un pezzo e in molti casi è finita anche l’università. Ma nella vita c’è sempre tempo, nel calcio purtroppo no. O top player o calciatore normale, anche troppo normale: Zielinski è arrivato all’ultimo bivio, il momento della svolta: ora o forse mai più.