Home Napoli News Contro il Salisburgo per ritrovare sé stessi: il Napoli ha un solo...

Contro il Salisburgo per ritrovare sé stessi: il Napoli ha un solo risultato

Contro il Salisburgo, il Napoli di Ancelotti ha un solo risultato per ritrovare il sorriso. Gli azzurri possono già qualificarsi, ecco come

Mertens (Getty Images)
Mertens (Getty Images)

Il 2-1 dell’Olimpico ha condannato il Napoli a meno undici dalla vetta, gettandolo difatti fuori dalla lotta Scudetto e addirittura a meno tre punti dalla zona Europa League. Un settimo posto che pesa tantissimo e che mette alla gogna uno come Ancelotti, che sta faticando a trovare costanza e certezze in campionato. Due elementi che, invece, il tecnico emiliano sta riscontrando con maggiore facilità in Champions League, dove gli azzurri conducono in vetta il girone con i campioni in carica del Liverpool. E domani, contro il Salisburgo, Ancelotti spera di continuare questo trend, isolandosi dalle amarezze di campionato e blindando la qualificazione agli ottavi della coppa continentale. E allora, ecco che la partita contro gli uomini di Marsch si configura come la principale e imprescindibile partita da vincere per gli azzurri.

Napoli-Salisburgo, una vittoria per qualificarsi agli ottavi e scacciare i malumori

Una vittoria contro il Salisburgo qualificherebbe automaticamente il Napoli agli ottavi di Champions League. Un risultato che Ancelotti necessita disperatamente, soprattutto per dare un senso vero alla stagione degli azzurri e alleggerire la gogna mediatica che sta stringendo la società di Aurelio De Laurentiis. Mai nella sua storia il Napoli è riuscito a qualificarsi con tanto pre-anticipo alla fase finale della massima competizione europea. E gli eventuali tre punti contro il Salisburgo confermerebbero gli azzurri al primo posto del girone, dando così loro la possibilità di difendere la vetta all’Anfield Road, contro il Liverpool, con due risultati su tre. Ad ogni modo, tra dubbi di formazione e possibili cambi, Ancelotti studia il miglior undici possibile per una sfida già di per sé importante e, adesso, diventata praticamente fondamentale per l’inter eco-sistema napoletano. E non fare risultato contro gli austriaci sarebbe il punto esclamativo sulla debacle ancelottiana.