Home Napoli News Napoli-Genk, tributo a Marek Hamsik: tutti i dettagli

Napoli-Genk, tributo a Marek Hamsik: tutti i dettagli

CONDIVIDI

Martedì sera sarà una speciale. Napoli-Genk vedrà anche il ritorno ufficiale di Marek Hamsik dopo la toccata e fuga in occasione della sfida con l’Atalanta

Hamsik Napoli Genk
Hamsik (Getty Images)

Una serata emozionante sotto ogni punto di vista. Napoli-Genk sarà una sfida da vivere con la giusta intensità emotiva visto che coinciderà con il ritorno ufficiale al San Paolo di Marek Hamsik. L’ex capitano azzurro si era fatto vedere nel catino di Fuorigrotta nella sfida di campionato contro l’Atalanta, ma ora ci sarà il giusto tributo per lo slovacco. L’annuncio è arrivato nella giornata di oggi dall’head of operation del calcio Napoli, Alessandro Formisano, che ha svelato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: “Marek ci ha confermato la data anticipata nelle scorse settimane. Nei limiti del regolamento Uefa ci sarà un cerimoniale, un’ora prima della gara. Sarà un tributo alla carriera azzurra di Marek, con una sorpresa, premiato da una persona molto amata dai napoletani. Invito ai tifosi di arrivare alle 17.45 per godersi questo momento con giochi di luce che faranno piacere ai tifosi”.

Napoli-Genk, l’annuncio dell’agente di Marek Hamsik

Proprio nei giorni scorsi era tornato a parlare l’agente dello stesso Hamsik, Martin Petras, che sempre ai microfoni della radio ufficiale del club partenopea aveva rivelato: “Marek torna il 10 dicembre per la gara contro il Genk al San Paolo, si è fissato questo appuntamento. In Cina potevamo avere tre o quattro punti in più, ma abbiamo raggiunto l’obiettivo, quindi è contento. È tornato in queste ore, a metà gennaio riprenderà la preparazione con il Dalian“. Infine, ha concluso accusando, per certi versi, lo stesso Napoli in caso della cessione del suo assistito: “Quando Marek è andato via mi ha sorpreso il fatto che se ne siano liberati cosi presto. Voleva provare questa esperienza, ma mi ha sorpreso il fatto che abbiano dato l’ok senza nemmeno pensarci. Dissi che si sarebbero resi conto più avanti di cosa hanno perso”.