Home Napoli News Napoli, ancora un guaio per Ancelotti: nuovo infortunio

Napoli, ancora un guaio per Ancelotti: nuovo infortunio

CONDIVIDI

Ancora problemi per il Napoli di Carlo Ancelotti che nell’ultimo allenamento ha perso per infortunio anche Nikola Maksimovic. Il report odierno. 

Giorno di ripresa degli allenamenti per il Napoli di Carlo Ancelotti in vista della delicatissima e decisiva sfida di martedì contro il Genk che varrà l’accesso agli ottavi di finale di Champions League. Un vero e proprio spartiacque che deciderà con ogni probabilità anche il futuro dell’allenatore azzurro, che nonostante le smentite di rito è a rischio esonero. Il Napoli infatti anche ieri ha offerto una prova decisamente incolore culminata con un pareggio per 1-1 in rimonta inutile sia per il morale collettivo che per la classifica che vede la zona europea allontanarsi settimana dopo settimana. Ora però l’attenzione è totalmente focalizzata sulla sfida casalinga di Champions con la squadra a lavoro a Castel Volturno come sottolineato da una nota del club: “Dopo la gara di Udine, il Napoli ha ripreso questa mattina gli allenamenti al Centro Tecnico. Gli azzurri preparano il match contro il Genk per la sesta giornata di Champions League in programma martedì al San Paolo alle ore 18.55″.

Napoli, Ancelotti perde anche Maksimovic: risentimento muscolare

Maksimovic Napoli
Nikola Maksimovic GettyImages

Proprio nel corso dell’allenamento di questa mattina sono arrivati ulteriori problemi per Carlo Ancelotti che ha perso anche Nikola Maksimovic: “Lavoro personalizzato per Allan, Ghoulam e Tonelli. Maksimovic ha lasciato l’allenamento prima del termine per un risentimento muscolare al quadricipite destro“. Non c’è pace quindi per il tecnico del Napoli che rischia di perdere il serbo per la gara di martedì dopo l’espulsione diretta rimediata ieri addirittura dalla panchina che gli costerà anche una squalifica in campionato.

LEGGI ANCHE->>>> Quando torna Milik: c’è un rischio concreto

Per quanto riguarda il resto del gruppo l’allenamento si è svolto così: “La squadra si è divisa in due gruppi. Coloro che sono andati in campo in Champions dall’inizio hanno svolto lavoro di scarico. Gli altri uomini della rosa, sul campo 1, dopo il riscaldamento sono stati impegnati in una serie di torelli. Di seguito esercizi al tiro e partita a campo ridotto”.