Calciomercato Napoli, spunta uno scambio a sorpresa: i contatti

0
62

Il Napoli è sempre molto attivo in vista della sessione invernale di mercato. Da Ancelotti a Gattuso, sono cambiati anche i riferimenti: Llorente-Politano

Scambio Llorente Politano
Llorente (Getty Images)

Il Napoli non intende stare aspettare. La squadra partenopea, guidata da pochi giorni da Rino Gattuso, vuole incidere anche in sede di calciomercato con innesti pronti e adatti alla nuova filosofia di calcio dell’allenatore calabrese. Come svelato da Sky Sport l’asse calde sarebbe proprio con l’Inter con l’idea Politano per il reparto offensivo che sta prendendo quota nelle ultimissime ore. L’allenatore dei nerazzurri, Antonio Conte, invece, avrebbe così richiesto l’ariete spagnolo Llorente, che conosce molto bene dai tempi della Juventus. La società nerazzurra starebbe trovando da diverso tempo un’alternativa valida a Romelu Lukaku, che ha bisogno di un po’ di riposo dopo una prima parte di stagione sempre titolare. L’affare sembra già impostato con gli ok dei due allenatori: nei prossimi giorni si proverà a chiudere lo scambio spuntato a sorpresa. Su Politano ci sarebbe anche un forte interessamento della Fiorentina, che era pronta ad acquistarlo a titolo definitivo già in estate.

Calciomercato Napoli, Politano perfetto per Gattuso: Llorente saluta

Scambio Llorente Politano
Llorente (Getty Images)

Con il tridente ideato da Rino Gattuso il Napoli vorrebbe così regalare allo stesso allenatore calabrese un esterno d’attacco capace di lavorare a piede invertito. Mancino sopraffino, Politano non ha trovato tanto spazio con Antonio Conte dopo buone prestazioni offerte sotto la guida di Luciano Spalletti nella scorsa stagione. La sua posizione ideale è quella di esterno destro per convergere al centro mettendo in mostra tutto il suo repertorio. Con l’allenatore leccese non è scoccata la scintilla, soprattutto per un discorso tattico visto che il tecnico nerazzurro lo ha schierato nel ruolo di seconda punta. Infine, Llorente potrebbe salutare gli azzurri soltanto dopo pochi mesi dal suo arrivo su richiesta di Ancelotti.