Home Napoli News Napoli, si ritorna in campo dopo il riposo: ancora allenamenti individuali

Napoli, si ritorna in campo dopo il riposo: ancora allenamenti individuali

CONDIVIDI

Nessun cambiamento, ancora allenamenti individuali per il Napoli e le altre società di Serie A: si attende la risposta del Governo sulle modifiche al protocollo

medici sportivi della serie a avanzano dubbi sulla ripresa
Allenamento del Napoli (Getty Images)

Doveva essere la giornata di svolta. Oggi, 18 maggio, le squadre di Serie A avrebbero dovuto cominciare gli allenamenti collettivi. Invece, il Comitato tecnico-scientifico ha rinviato a questa giornata la validazione delle linee guida per gli sport di squadra. Inoltre, molte società si rifiutano di andare in ritiro come suggerito dal Governo per cominciare a lavorare in gruppo. Non sono state condivise le norme emanate dal Cts e non sono pronte le strutture per consentire la clausura di staff e giocatori. Solo il Parma ha applicato il protocollo tanto discusso e manderà in ritiro i propri calciatori. I Ducali saranno gli unici dell’intera Serie A a poter cominciare delle sessioni collettive, stesso questo lunedì.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ispettori agli allenamenti del Napoli: la rabbia di Gattuso

E’ Fase 2, ma per il Napoli ancora allenamenti individuali

Lorenzo Insigne (Getty Images)

Il Napoli proseguirà anche oggi gli allenamenti individuali, come dichiarato sul proprio sito ufficiale. Ieri i calciatori hanno avuto una giornata libera, dopo la prima settimana passata a Castel Volturno sui tre campi, rispettando le regole di distanziamento sociale. Gli atleti continueranno a dividersi in piccoli gruppi, almeno per oggi. La dirigenza azzurra, come altri 18 club di Serie A attendono il responso sulle nuove modifiche al protocollo. La Lega e la Figc chiedono al Governo di evitare il ritiro obbligatorio per cominciare gli allenamenti collettivi. E per ottenere il via libera, hanno proposto alle istituzioni che le società garantiranno più tamponi settimanali, per tenere sotto controllo tutti i tesserati e i dipendenti. Il passaggio immediato dagli allenamenti individuali a quelli di squadra non è così scontato, ma giugno è ormai dietro l’angolo, e i club vogliono prepararsi al meglio per la maratona prevista per completare il calendario del campionato. Il nuovo documento sarà sottoposto al vaglio dal Ministro Spadafora e il Comitato e nella giornata di oggi potrà esserci una risposta definitiva.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Serie A, nuovo protocollo degli allenamenti: tre punti chiave per ripartire