Home Napoli News Meret, solo parole d’amore per Napoli: “Non potevo chiedere di meglio”

Meret, solo parole d’amore per Napoli: “Non potevo chiedere di meglio”

CONDIVIDI

Quest’anno c’è una grande concorrenza tra i pali per guadagnare un posto da titolare nella formazione del Napoli: Meret questa sera avrà un’altra grande opportunità.

Meret Milik
Meret-Milik, esultano dopo i rigori contro la Juventus (Getty Images)

A causa dell’infortunio di Ospina, Meret partirà titolare nella sfida tra Napoli e Roma. I suoi guantoni, le sue parate, hanno permesso agli azzurri di conquistare la Coppa Italia, nella sua prima finale. Un anno particolare per Alex, il quale era primo nelle gerarchie di Ancelotti, poi declassato e relegato in panchina da Gattuso. La grande chance in finale contro la Juve lo ha rimesso alla pari con il portiere colombiano. Entrambi i calciatori hanno sempre riportato che, all’interno del terzetto degli estremi difensori, ci sia un ottimo rapporto e Meret l’ha riconfermato: “C’è una concorrenza leale. Le prestazioni, in allenamento o in partita, indicano chi è il più in forma. Spero di guadagnarmi lo spazio che voglio. Darò sempre il massimo e, se possibile, anche di più”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Probabili formazioni Napoli-Roma: due cambi nel tridente azzurro

Alex Meret e il desiderio di diventare titolare del Napoli a lungo termine

meret titolare napoli
Alex Meret (GettyImages)

Che fosse una promessa tra i pali era risaputo ai tempi della permanenza a Udine. Ma con l’arrivo a Napoli, Meret ha dimostrato di valere tantissimo e infatti è arrivata anche la prima chiamata in Nazionale. Alex è contento di indossare la maglia azzurra e guarda anche al suo futuro: “Vorrei durare a lungo qui. C’è un ambiente ideale, in una città fantastica. Non avrei potuto chiedere di meglio per il clima, per i sentimenti, per la natura, per l’arte e per la cucina! – confessa al Corriere dello Sport – Il Napoli è fisso in Europa da undici anni. E’ sempre tra le protagoniste, anche quando non ha cominciato benissimo, come quest’anno”.

Oltre al suo futuro, Meret pensa anche a quello della squadra: “Abbiamo messo in difficoltà il Barcellona all’andata, li abbiamo controllati bene. Siamo convinti di poter crescere. Vogliamo andare ai quarti di finale come loro e faremo l’impossibile per riuscirci”. Infine, il numero uno partenopeo si augura di raggiungere alcuni obiettivi: “Dopo la Coppa Italia vorrei vincere uno scudetto ed una Champions. E vorrei anche partecipare ad un Mondiale ed un Europeo“. Il tempo è tutto dalla sua parte.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, Insigne: “L’ammutinamento fu un errore, mai pensato di partire”