Home Napoli News Bologna-Napoli 0-1: basta Osimhen, brividi nel finale

Bologna-Napoli 0-1: basta Osimhen, brividi nel finale

CONDIVIDI

Osimhen regala il successo al Napoli contro un Bologna che ci ha provato soltanto nel finale: gli azzurri salgono a quota 14 punti.

Bologna Napoli
Orsolini e Insigne in azione durante Bologna-Napoli (Getty Images)

Il Napoli rialza la testa dopo il tonfo col Sassuolo: Bologna troppo passivo e a nulla serve la reazione d’orgoglio nei minuti conclusivi, sofferenza pura per le coronarie dei tifosi azzurri.

Oggi, 8 novembre 2020, può essere il giorno della (ri)nascita. Non solo del Napoli, ma anche di Victor Osimhen. Un calcio deciso alle critiche o, meglio ancora, una capocciata che vale tre punti e un’iniezione di fiducia per il futuro. L’ex Lille, oltre alle sue enormi qualità, deve ringraziare anche Lozano per l’assist al bacio che gli spalanca la porta, soltanto da gonfiare da pochi metri. Mertens e Insigne ci provano col piatto forte, il tiro a giro, ma la mira non è delle migliori e il Bologna resta in vita dopo un monologo partenopeo.

I felsinei rischiano però di capitolare definitivamente nella ripresa: Koulibaly fa una cosa da attaccante anticipando Palacio e scaraventando il pallone di potenza in porta, ma Pasqua annulla dopo aver consultato le immagini del VAR per un precedente tocco con la mano di Osimhen. Insigne tenta il colpo grosso direttamente su punizione, ma l’esito è ancora una volta infelice. Il Napoli tergiversa senza trovare il colpo decisivo per chiudere la partita e il Bologna va vicino ad approfittarne scontrandosi, però, su Ospina che mette le manone sui tiri di Orsolini e Palacio, facendo tirare un sospiro di sollievo a Gattuso che può sorridere per una classifica decisamente interessante.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Insigne, Meret e Di Lorenzo tornano in Nazionale: i 41 convocati di Mancini

Bologna-Napoli 0-1, il tabellino

Marcatori: 23′ Osimhen

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Danilo, Tomiyasu, Denswil (70′ Vignato); Schouten, Dominguez (62′ Svanberg); Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio. All. Mihajlovic

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Hysaj; Fabian, Bakayoko; Lozano (76′ Politano), Mertens (76′ Zielinski), Insigne (83′ Elmas); Osimhen (83′ Petagna). All. Gattuso

Arbitro: Pasqua

Ammoniti: Dominguez (B), Danilo (B), Schouten (B)

Espulsi: nessuno

Le pagelle azzurre: Osimhen puntuale all’appuntamento col goal

OSPINA 7 – Due sole vere parate: quella su Orsolini a pochi minuti dal 90′ blinda la vittoria e i tre punti.

DI LORENZO 6 – Barrow non lo sollecita più di tanto, piccolo brivido su un tiro di Palacio a cui si oppone con coraggio e corretta postura delle braccia. Soffre qualcosina in più dopo l’ingresso di Vignato.

MANOLAS 6,5 – Palacio non vive la sua migliore giornata e per il greco non c’è molto da contenere. Si immola in chiusura proprio sul ‘Trenza’ strozzandogli in gola l’urlo di gioia.

KOULIBALY 6,5 – Attento nelle chiusure, troverebbe anche il goal se solo Osimhen non impattasse il pallone con una mano.

HYSAJ 5,5 – Rischia di macchiare indelebilmente la sua prova quando si mostra disattento in marcatura su Orsolini nel finale: per fortuna sua e del Napoli c’è Ospina a metterci una pezza.

FABIAN 6 – Dallo spagnolo ci si aspetta un maggiore supporto alla manovra offensiva: per ora bisogna accontentarsi di questa versione più ‘timida’ ma comunque efficace.

BAKAYOKO 6,5 – Fa da schermo davanti alla difesa senza disdegnare qualche escursione tra le linee: il giocatore perfetto per l’idea di calcio proposta da Gattuso, acquisto sempre più azzeccato.

LOZANO 6,5 – Inizia a spron battuto, tanto che il povero Denswil ha ancora mal di testa per quanto subìto nel primo tempo. Piccola flessione nella ripresa, ma nulla di serio. (76′ POLITANO 5,5 – Qualche piccolo errore di precisione, non entra con lo spirito giusto).

MERTENS 6 – Prosegue l’astinenza da goal, un’allergia che alla lunga rischia di divenire deleteria. (76′ ZIELINSKI 6 – Non ha molte opportunità di lasciare il segno, dà una mano a contenere l’assalto del Bologna nel finale).

INSIGNE 6,5 – Il Napoli non può prescindere dal suo capitano: nonostante una forma non ancora al top è il punto di riferimento dei centrocampisti durante le transizioni. (83′ ELMAS sv)

OSIMHEN 7 – Il movimento dal primo al secondo palo in occasione del goal è da mostrare in tutte le scuole calcio: gioia meritata. (83′ PETAGNA sv)