Home Calciomercato Napoli Nasce il nuovo Napoli di Spalletti: le novità dal calciomercato

Nasce il nuovo Napoli di Spalletti: le novità dal calciomercato

CONDIVIDI

Il nuovo Napoli di Spalletti sta per prendere forma anche sul calciomercato: via Bakayoko e Hysaj, piacciono D’Ambrosio e Vecino.

Nuovo allenatore significa sempre rivoluzione, o comunque qualche movimento di mercato in più per adeguare la rosa alle esigenze di chi arriva. Se non altro l’arrivo di Spalletti garantisce una continuità sul piano tattico rispetto a Gattuso, ma poi oltre gli schemini sulla lavagna ci sono le peculiarità di ognuno e ci sono i fedelissimi, quello che ad esempio era Bakayoko per Gattuso.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Come giocherà il Napoli di Spalletti

Il Napoli di Spalletti sul calciomercato: out Bakayoko, in Hysaj

Proprio il centrocampista francese è fra quelli che sicuramente andranno via. Altissimo il costo del riscatto del cartellino e ha deluso parecchio in questa stagione. Andrà via come dovrebbero andar via – a meno di sorprese – Maksimovic e Hysaj, in scadenza di contratto. E a proposito di fedelissimi, il suo posto potrebbe prenderlo Danilo D’Ambrosio, 33 anni, che si svincola dall’Inter e sarebbe un prezioso jolly a basso costo visto che anche lui, come Hysaj, può giocare su entrambe le fasce.

calciomercato napoli koulibaly
Calciomercato Napoli, Koulibaly prossimo alla cessione (Gettyimages)

Koulibaly e Fabian Ruiz per fare cassa

Si parla anche di Vecino, altro calciatore apprezzato in nerazzurro, ma sarebbe comunque un’alternativa ai titolari in mezzo al campo. Dove andrà preso almeno un titolare, due se dovesse andar via Fabiàn Ruiz. Lo spagnolo insieme con Koulibaly sono i principali indiziati per fare cassa, così al fianco dell’altro fedelissimo Manolas potrebbe esserci l’argentino Senesi, che il Napoli ha nel mirino da tempo. Da definire le posizioni in attacco. Insigne deve rinnovare o sarà ceduto, in bilico anche la posizione di Mertens, ma ci sono già due punti fermi da cui ripartire: Piotr Zielinski e Victor Osimhen.