Problema terzino sinistro, Spalletti spiega: “La soluzione c’è”

0
273

Le considerazioni di Luciano Spalletti al termine di Napoli-Spartak Mosca, gara di Europa League persa allo Stadio Maradona per 2-3.

Spalletti incita il Napoli contro lo Spartak Mosca
Luciano Spalletti, Napoli (Getty Images)

Inevitabile la delusione per il risultato del Napoli contro lo Spartak Mosca. Un 2-3 al Maradona che non ha permesso agli azzurri di scappare in vetta alla classifica del girone di Europa League e si tratta anche della prima sconfitta stagionale per la squadra. Luciano Spalletti ne ha parlato a ‘SKY’ al termine della sfida.

Napoli-Spartak Mosca, le parole di Luciano Spalletti

Spalletti durante Napoli-Spartak Mosca
Luciano Spalletti, Napoli-Spartak Mosca (Getty Images)

Il tecnico ha giudicato così la prestazione: “Abbiamo sofferto nel secondo tempo per esserci abbassati, col 5-3-1 invece si soffre meno. Quando è stato buttato fuori il loro uomo, pensavo di pareggiarla ma abbiamo giocato in modo confuso. Se fossimo stati più calmi, probabilmente avremmo pareggiato. Si può migliorare, ma abbiamo giocato in 10 tutta la gara. Mi aspettavo di fare meglio nell’ultimo quarto d’ora, pareggiandola e ribaltandola ma non siamo stati bravi a mantenere l’ordine”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli-Spartak Mosca 2-3, sintesi e tabellino: il rimpianto azzurro

Spalletti ha poi risposto in merito alle considerazione da rivolgere alla squadra: “Ho già perso in vita mia. Quando accade, i ragazzi entrano nello spogliatoio a testa bassa. In 10 non abbiamo fatto bene. È una partita che su può perdere, andremo a rivedere gli episodi decisivi. Senza quei 4-5 falli in ripartenza, gli avremmo fatto male. Tra l’altro qualche fallo era a limite. Non siamo stati una squadra esperta. Difficoltà sulla corsia sinistra? Corretto, ma abbiamo Ghoulam che sta fuori ed è fortissimo. Bisognerà vedere come entra nella partita reale”.