Napoli, il calendario di ottobre: pronti a un altro devastante tour de force

0
740

Il calendario del Napoli ad ottobre non regala il tempo di respirare: i partenopei sono chiamati ad un altro estenuante tour de force

Napoli calendario ottobre
I calciatori del Napoli esultano (Getty Images)

Dopo Firenze la sosta. Una sosta che ci voleva, visto il tour de force che i ragazzi di Spalletti hanno affrontato in questi ultimi giorni. Una sosta utile anche per recuperare gli ultimi indisponibili e tenerli in rampa di lancio per il ritorno in campo. Mertens e Demme sono già entrati, ora toccherà a Ghoulam e Lobotka e poi la rosa azzurra sarà davvero al completo.

Ce n’è bisogno, anche perché all’orizzonte ce n’è un altro, di tour de force, perché dopo la sosta per le Nazionali si ricomincia più forti di prima. Subito Napoli-Torino, domenica 17 ottobre alle ore 18, poi c’è Roma-Napoli, resa dei conti fra Spalletti e Josè Mourinho dopo il divertente siparietto regalato domenica scorsa al termine delle partite.

In mezzo però c’è Napoli-Legia Varsavia, sfida che può dire già tantissimo sulle velleità di qualificazione al prossimo turno in Europa League. Serve una vittoria a tutti i costi, altrimenti i polacchi prenderanno il largo e il primo posto nel girone diventerà difficilissimo da raggiungere.

LEGGI ANCHE >>> Sette su sette: la più grande novità di questo Napoli dopo il filotto

Napoli, Roma e derby chiudono ottobre

Napoli calendario ottobre
I calciatori del Napoli esultano (Getty Images)

Poi, dopo la Roma, un’altra infrasettimanale, stavolta di campionato: al Maradona arriva il Bologna di Mihajlovic, antipasto succoso prima dell’attesissimo derby del 31 ottobre. All’Arechi ci sarà Salernitana-Napoli, sfida importante che chiude il mese di ottobre prima di un’altra infrasettimanale, il 4 novembre a Varsavia in casa del Legia. Altro appuntamento europeo molto importante dove si può decidere il destino del girone C di Europa League.

Un mese, insomma, da vivere in apnea, che potrebbe già essere determinante per capire il valore di questa squadra e le velleità degli uomini di Spalletti.