Napoli-Legia Varsavia 3-0: Insigne abbatte il muro polacco

0
406

Il Napoli batte il Legia Varsavia 3-0, azzurri in piena corsa per la qualificazione. A segno Insigne, Osimhen e Politano.

Insigne Napoli Legia Varsavia
Insigne ancora protagonista (Getty Images)

Vittoria doveva essere, vittoria è stata. Il Napoli domina contro il Legia Varsavia, colleziona corner ma riesce a sbloccarsi solo nel finale grazie all’ennesima prodezza di Insigne e all’ennesimo gol di Osimhen. Nel recupero c’è spazio anche per il tris di Politano. Con questo successo gli azzurri scavalcano lo Spartak Mosca e agganciano il Leicester al secondo posto del Gruppo C di Europa League, tornando così in piena corsa per la qualificazione.

Insigne la sblocca, Osimhen la chiude

Come previsto Spalletti cambia molto rispetto all’ultima gara: in porta c’è Meret, davanti a lui si rivede Manolas. Prima occasione anche per Juan Jesus che sostituisce lo squalificato Mario Rui. A centrocampo spazio per Demme. In attacco turno di riposo per Osimhen, sostituito da Mertens, completano il tridente Insigne e Lozano.

Il Napoli prende subito il comando delle operazioni collezionando calci d’angolo, ben otto già prima della mezz’ora che diventeranno undici all’intervallo. Le migliori occasioni da gol capitano sui piedi di Mertens, che sfiora il palo alla destra di Miszta con un destro al volo, e Lozano che invece impegna il portiere polacco di piede. Gli ospiti di fatto nel primo tempo non superano quasi mai la metà campo limitandosi con successo ad alzare un fortino a difesa della propria are di rigore.

All’inizio della ripresa ci prova Demme da fuori a sbloccare il match, ma il suo tiro sfila di poco alto sulla traversa. Dopo un’altra grande occasione per Insigne, Spalletti inserisce Fabian e Osimhen al posto di Anguissa e Lozano. Nel finale, complice l’infortunio di Manolas, il Napoli passa alla difesa a tre con l’inserimento di Politano mentre in attacco Petagna sostituisce Mertens per affiancare Osimhen.

Il neo-entrato Emreli spaventa il Napoli colpendo il palo esterno, ma poco dopo ci pensa Insigne a scacciare i fantasmi infilando un bolide terra-aria sotto la traversa su cross di Politano. Poi Osimhen e Politano, quest’ultimo in pieno recupero, chiudono i conti fissando il 3-0. L’Europa League azzurra non è ancora finita.

Juan Jesus Napoli Legia Varsavia
La prima di Juan Jesus (Getty Images)

IL TABELLINO DI NAPOLI-LEGIA VARSAVIA

Napoli-Legia Varsavia 3-0

Marcatori: 76′ Insigne, 80′ Osimhen, 95′ Politano

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Manolas (72′ Politano), Koulibaly, Juan Jesus; Anguissa (57′ Fabian), Demme, Elmas; Lozano (57′ Osimhen), Mertens (72′ Petagna), Insigne (81′ Rrhamani). All. Spalletti.

LEGIA VARSAVIA (3-5-1-1): Miszta; Jedrzejczyk, Wieteska, Nawrocki; Johansson, Josue, Luquinhos (71′ Kastrati), Martins (77′ Kharadin), Mladenovic; Lopes (59′ Slisz); Muci (71′ Emreli). All. Michniewicz.

Arbitro: Del Cerro Grande (Spa)

Ammoniti: Juan Jesus, Manolas, Johansson