Sabatini, Osimhen, Mbappé e la provocazione che fa discutere

0
535

Walter Sabatini paragona Osimhen a Mbappé e afferma che preferirebbe l’attaccante del Napoli alla stella del PSG. Solo una provocazione?

Mbappé Francia
Mbappè esulta (Getty Images)

Walter Sabatini di calcio se ne intende, su questo non possono esserci dubbi, eppure le parole rilasciate durante l’ultima intervista al ‘Corriere dello Sport’ sul paragone tra Victor Osimhen e Kylian Mbappé a molti sono sembrate un’esagerazione. Se non quasi un reato di lesa maestà nei confronti del talento del PSG, ritenuto uno dei migliori giocatori del mondo.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Quando Mourinho bocciò Osimhen

Sabatini e il paragone tra Osimhen e Mbappé

Ma cosa ha detto esattamente Sabatini? L’ex direttore sportivo, tra le altre, di Palermo, Roma e Bologna ha assicurato che attualmente tra Osimhen e Mbappé sceglierebbe il numero 9 azzurro. Ed il motivo è presto spiegato: “Fa tutto, segna in ogni modo, è inarrestabile. Si precipita su pallonate impossibili e le fa sue”. Esagerazione? Provocazione? Forse. Anzi, probabilmente sì. Allo stesso tempo è innegabile come i numeri del nigeriano in questo inizio di stagione siano da top player assoluto e ben superiori a quanto ci si attendeva da lui: 9 gol in 10 presenze, di cui solo otto da titolare, più un assist.

Osimhen e Insigne
Osimhen e Insigne (GettyImages)

L’anno scorso a frenare Osimhen, fortemente voluto da Gattuso e pagato circa 80 milioni di euro dal presidente De Laurentiis, era stata una serie di problemi fisici ed al termine della stagione l’attaccante, arrivato dal Lille, aveva messo insieme appena 10 reti in ben 30 presenze. Cifra che adesso il bomber nigeriano supererà probabilmente già prima di Natale, in attesa di capire cosa succederà a gennaio quando Spalletti rischia di perderlo alcune settimane causa impegni di Coppa d’Africa con la sua nazionale.

Spalletti si schiera con Sabatini

Tornando al confronto con Mbappé lanciato da Sabatini, il francese finora ha siglato 6 gol in 13 presenze ma ha anche fornito ben otto assist. I due d’altronde per caratteristiche tecniche sono molto diversi. Più uomo d’area di rigore l’attaccante del Napoli, decisamente più tecnica e altruista la stella del PSG che, è bene ricordarlo, ha la stessa età di Osimhen ma in carriera ha già vinto tra le altre cose quattro campionati e una Coppa del Mondo. Attualmente insomma il paragone tra i due sembra ancora azzardato, ma allo stesso tempo la crescita del nigeriano appare evidente. Tanto che pure Spalletti a precisa domanda si è schierato dalla parte di Sabatini: “Mbappé-Osimhen? Sono d’accordo con lui, anzi io preferisco sempre Osimhen”.