Napoli, scatta l’allarme rosso: da punto di forza a problema

0
360

In casa Napoli scatta l’allarme rosso: era il punto di forza, ora sta diventando un problema vero e proprio. Spalletti corra ai ripari

Luciano Spalletti Napoli difesa
Il tecnico del Napoli Luciano Spalletti (LaPresse)

Il Napoli ha incassato la seconda sconfitta consecutiva ieri a Mosca, contro lo Spartak. Un ko doloroso, con gli azzurri che, forse, avrebbero certamente meritato il pari per le occasioni create. Un po’ come accaduto contro l’Inter, quando nel finale di gara sono state sprecate occasioni ghiottissime per uscire dal Mezza imbattuti.

Non accadeva dallo scorso febbraio un doppio ko ed ora nel centro tecnico di Castel Volturno Luciano Spalletti sarà chiamato  trovare le giuste alternative e contromisure per tamponare questa emorragia di punti inattesa.

E’ il primo momento di difficoltà per i partenopei e sarà necessario capire che tipo di reazione potrebbero avere gli azzurri. Di certo c’è che le assenze di certo non aiutano il tecnico in questo periodo. Troppi, infatti, i calciatori indisponibili e stanno iniziando a pesare oltremodo nel gioco e nell’economia della squadra, anche in vista degli impegni ravvicinati, con una gara ogni tre giorni.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, rotto l’incantesimo: due KO di fila, da quanto non accadeva

Napoli, la difesa è un problema

Napoli squadra
La squadra del Napoli (LaPresse)

Le due sconfitte tra Inter e Spartak Mosca portano un unico comune denominatore, i troppi gol incassati. Il Napoli aveva la difesa migliore del campionato, d’Europa addirittura prima della sosta ma sono già cinque i gol incassati in due gare.

Il reparto arretrato è stato il punto di forza del club partenopeo; grande il lavoro di Spalletti nei primi mesi a blindare il reparto arretrato. Merito anche di Anguissa, uno schermo formidabile in mediana a regalare copertura e protezione. Il camerunense è mancato ieri e sarà assente per circa un mese e la sua assenza già è sentita eccome. Eppure a Milano il numero 99 ha giocato e sono state ben tre le reti incassate.

E’ chiaro che qualche sistema sia saltato e Spalletti deve nuovamente serrare le fila; è infatti fondamentale che la difesa torni ad essere impenetrabile come nei primi due mesi di campionato per poter continuare a sognare.