Napoli, rotto l’incantesimo: due KO di fila, da quanto non accadeva

0
350

Due sconfitte consecutive per il Napoli di Spalletti: non accadeva da mesi alla squadra azzurra. E’ già ora di parlare di crisi?

Fabian Ruiz, Zielinski e Petagna
Fabian Ruiz, Zielinski e Petagna (LaPresse)

Inter e Spartak Mosca fanno cadere il Napoli di Spalletti che non sapeva più perdere. La formazione azzurra sembra essere incappata in un periodo negativo di prestazioni e risultati. Bisogna anche aggiungere che i numerosi infortuni e assenze per Covid rendono tutto più complicato. Da Anguissa a Zanoli, passando per Osimhen che dovrà restare fermo per circa 90 giorni o poco meno.

E così, lo stesso gruppo che è riuscito a costruire un filotto davvero importante di imbattibilità da Aprile a fine Settembre, ora si ritrova a dover fare i conti con due sconfitte consecutive: da quanto non accadeva al Napoli.

Leggi anche >>> Spartak Mosca-Napoli 2-1, sintesi e tabellino: Elmas non basta

Napoli, come 9 mesi fa: arrivano le due sconfitte consecutive

I calciatori del Napoli
I calciatori del Napoli (LaPresse)

Il calendario di certo non aiuta. Dopo l’ultima sosta per gli impegni internazionali, il Napoli ha avuto e avrà incontri particolari, da considerare quasi tutte finali. Prima l’Inter, poi la Lazio e ancora Atalanta e Milan prima della sosta natalizia: così in campionato. E invece, in Europa League, la formazione ha complicato il suo cammino perdendo anche a Mosca: ora sono obbligatori i tre punti contro il Leicester davanti al pubblico napoletano.

Le due sconfitte consecutive contro Inter e Spartak Mosca sono un campanello d’allarme per lo spogliatoio del Napoli, poco abituato a questi periodi di crisi. Certo, tra dicembre 2020 e gennaio 2021 sono stati fatti tanti passi falsi, ma non oltre le due sconfitte di fila. Infatti, l’ultimo trend davvero negativo della formazione partenopea risale a febbraio, quando il Napoli di Gattuso perse in trasferta i sedicesimi di finale di Europa League contro il Granada e successivamente perse anche con l’Atalanta in campionato 4-2. A seguito di quella doppia debacle, gli azzurri uscirono dalla crisi e subirono un’ultima sconfitta stagionale solo in casa della Juventus per il famoso recupero della terza giornata di campionato. Insomma, il Napoli è da febbraio che non perde due partite di fila e ora c’è da affrontare la Lazio, contro la quale è vietato sbagliare. Ritrovare subito i tre punti sarà importante per ristabilire serenità all’ambiente, scosso soprattutto dagli infortuni dei titolari.