Napoli, l’Europa League non è una priorità: il dato fa riflettere

0
414

L’Europa League in casa Napoli non è considerata una priorità: domani la sfida al Leicester ma il dato fa riflettere

La squadra del Napoli
La squadra del Napoli (Lapresse)

In casa Napoli è vigilia europea, con gli azzurri che affrontano domani in Leicester in una sfida decisiva per il prosieguo dell’avventura in Europa League. Ai partenopei basta vincere per staccare il pass almeno da seconda; una situazione che costringerebbe gli azzurri a disputare i sedicesimi di febbraio con una delle retrocesse dalla Champions.

Il primo posto è però ancora fattibile, ma dovranno arrivare buone notizie da Varsavia. Vincere è la priorità, almeno se si vuole proseguire nella competizione; non farlo potrebbe condannare Insigne e compagni alla “retrocessione” in Conference League, la neonata competizione Uefa ed alla quale partecipano squadre modeste eccezion fatta per alcuni top team, Tottenham e Roma su tutte.

Non tutti, però, hanno recepito come questa sia una gara fondamentale, peraltro l’ultima del gruppo. La situazione relativa agli infortunati e la lotta in campionato, forse, hanno spostato il mirino su altre priorità.

LEGGI ANCHE >>> Spalletti in difficoltà: nuovo ruolo per Mario Rui in Napoli-Leicester?

Napoli, il Maradona deserto

Tifosi Napoli stadio
I tifosi del Napoli allo stadio Maradona (LaPresse)

I tifosi, infatti, domani non daranno il loro solito contributo alla causa. Di fatto Mertens e compagni giocheranno in uno stadio semi vuoto, reso ancor più freddo dalle temperature davvero molto basse che stanno avvolgendo la città partenopea.

Tanto per rendere l’idea, al Maradona non vi sarà il pubblico delle grandi occasioni, quello che contro l’Atalanta – ma anche in precedenza – si è trasformato nell’arma in più del Napoli. Ad oggi, infatti, sono stati venduti appena 11mila biglietti a dispetto dei 41mila disponibili. La situazione del girone ma anche i tanti infortunati e, forse, la lotta scudetto che appassiona di più hanno forse inibito i napoletani, ma di certo anche l’orario non ha aiutato granché; il fischio d’inizio è alle 18.45, con le attività commerciali in pieno fermento.

Eppure la società ha abbassato il prezzo dei tagliandi e regalato perfino uno sconto del 50% a chi ha visto anche la gara contro il Legia.

I prezzi dei biglietti:

Curve inferiori 10,00 euro; superiori 20,00; distinti 35,00, Tribuna Nisida 50,00 e Tribuna Posillipo 75,00 euro. La Tribuna Family Adulto 15,00, 5,00 per gli under 12.