Napoli, la vittoria di Milano ha un solo protagonista: è stato decisivo

0
457

La vittoria di Milano del Napoli ha un solo protagonista: è stato decisivo nel successo dei partenopei 

Esultanza Napoli
Esultanza dei calciatori del Napoli (LaPresse)

Il Napoli ha sbancato ieri il San Siro milanista senza sei titolari. Una formazione rimaneggiata si è imposta contro i rossoneri, agganciati in classifica, al termine di una gara sofferta, portata a casa con cuore e coraggio come chiedeva peraltro Spalletti.

Il gol di Elmas al 5′ difeso ad oltranza, respingendo gli attacchi del Milan soprattutto nel finale, con i rossoneri alla ricerca frenetica ed ossessiva del pareggio. Gli azzurri hanno tenuto botta, con una difesa ordinata nonostante i tanti titolari assenti. Le riserve sono state assolutamente all’altezza ed anzi hanno offerto una prova davvero superlativa, ricevendo i complimenti del tecnico.

LEGGI ANCHE >>> Spalletti pazzo del suo Napoli: il gesto liberatorio dopo la vittoria – VIDEO

Napoli, Spalletti ha indovinato tutto

Luciano Spalletti sorride
Luciano Spalletti (LaPresse)

E proprio il tecnico è stato il grande artefice del successo azzurro in quel di San Siro. Alla lettura delle formazioni ufficiali, più di qualcuno avrà storto la bocca per le scelte del tecnico, soprattutto in attacco, con Petagna preferito a Mertens e Lozano a Politano.

Ed invece l’allenatore di Certaldo aveva già in mente tutto il suo disegno tattico; l’ex Spal a fare a spallate nel cuore della difesa milanista e gli incursori azzurri a far danni, proprio come accaduto al 5′ con Elmas micidiale sugli sviluppi del corner.

Spalletti ha imbrigliato Pioli con la sua strategia perfetta, corroborata anche dallo spirito di sacrificio dei calciatori azzurri, autori di una prova sontuosa. Il tecnico ha rigenerato Malcuit, ieri straripante sulla corsia destra, mentre Juan Jesus è stato semplicemente autoritario, chiudendo ogni tipo di varco; prestazione da top player, al pari di Rrahmani, ormai titolarissimo.

Una gara, dicevamo, preparata tatticamente alla perfezione, con l’inserimento di Lobotka nella ripresa quando serviva cervello e c’era da gestire il pallone senza sprecarlo nel momento di maggior pressione del Milan, a voler stroncare sul nascere ogni tipo di velleità rossonera. Un successo a tutto tondo, per un trionfo meritato che porta la firma di Luciano Spalletti, l’uomo in più del Napoli in questa stagione.