Corsa scudetto, Spalletti vuole “uomini forti” e fiuta il pericolo principale

0
589

Luciano Spalletti torna a parlare di uomini forti: la corsa allo scudetto si complica, l’allenatore del Napoli fiuta il pericolo

Victor Osimhen
Victor Osimhen, attaccante del Napoli (LaPresse)

Nuovi passi falsi di Inter e Milan, che assieme continuano ad inciampare lungo la strada che porta allo scudetto. La formazione nerazzurra ha pareggiato con il Genoa, non di certo la prima della classe. Mentre i rossoneri sono stati frenati dall’Udinese. Insomma, la corsa scudetto è apertissima e l’Inter ha perso quel vantaggio accumulato a cavallo tra fine 2021 ed inizio 2022.

Nella conferenza stampa che porta alla sfida tra Lazio e Napoli, Luciano Spalletti ha parlato della corsa scudetto senza nascondere gli obiettivi della sua squadra. Gli azzurri sono lì, a tre lunghezze dalla vetta, in piena lotta per il titolo. Il tecnico ha riassunto così la bagarre in cima alla classifica: “Può diventare una giostra bella e crudele per uomini forti, anime forti – un mantra già sentito dall’allenatore di Certaldo – Perché poi ci sono squadre che possono rientrare per la Champions e ci sono possibilità di apertura per quanto riguarda la vittoria del campionato“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Lazio-Napoli, Spalletti stravolge ancora tutto? Le probabili formazioni

Scudetto, Spalletti allerta tutti: la Juve rientra nella corsa?

Spalletti (LaPresse)
Spalletti e la corsa scudetto (LaPresse)

Altro giro, altra vittoria, altri punti mangiati alle prime in classifica. La Juventus prosegue a testa bassa il suo cammino: tredicesimo risultato utile consecutivo e nuova vittoria messa in cassaforte. L’Empoli ha spaventato la banda di Max Allegri, ma grazie a Vlahovic la squadra è rientrata in piena corsa non solo per la Champions, ma anche per il titolo. A quattro punti di distacco dal Napoli, cinque dall’Inter (che deve recuperare una gara) e sette dal Milan, la Juve spaventa le protagoniste di Serie A e cerca di inserirsi nella corsa allo scudetto.

Spalletti lo sa, è consapevole di questo pericolo e l’ha chiaramente detto alla vigilia di un match cruciale per il suo Napoli. Allegri, invece, non ne vuole sapere. Dopo la vittoria contro l’Empoli, il tecnico bianconero ha commentato: “Per lo scudetto se la giocano i tre dell’Ave Maria. Noi puntiamo al quarto posto“. Difficile a crederci. E per questa ragione Spalletti ribadisce: “I miei calciatori sanno l’importanza di questo momento. Da qui in avanti dev’essere una corsa a perdifiato“. In altre parole, contro la Lazio guai ai passi falsi: bisogna tenere la Juve lontana.