Napoli tra plusvalenze e deferimenti, nel peggior momento possibile

0
552

Dopo il deferimento per Juventus-Napoli anche il caso plusvalenze torna ad appesantire il carico di tensione in casa azzurra. La situazione

Un caso-non caso, anzi due, esplosi in una settimana senza calcio vero, con all’orizzonte la giornata che è il crocevia della stagione, con Juve-Inter e Atalanta-Napoli in calendario. Il secondo deferimento è un altro fatto noto, la famosa questione plusvalenze che coinvolge in realtà altre 10 squadre fra Serie A e Serie B e che riguarda il Napoli per la vicenda legata al trasferimento di Victor Osimhen.

de laurentiis
Aurelio De Laurentiis (Foto LaPresse)

Poi resta pendente lo Juve-gate, la questione che ha coinvolto, un po’ a sorpresa, Aurelio De Laurentiis e il dottor Canonico. I fatti sono noti da tempo: la convocazione di Lobotka, Zielinski e Rrahmani per Juve-Napoli dello scorso 7 gennaio, quando in casa Napoli era in atto un tremendo cluster di Covid e il nuovo protocollo non era ancora stato approvato. Giocarono, i tre azzurri, ed è proprio da questo che nasce il deferimento della Procura Federale che pure lo scorso 2 marzo a Roma aveva già interrogato Aurelio De Laurentiis e il legale Mattia Grassani. Proprio l’avvocato Grassani in questi giorni ha fatto il punto della situazione. Un “fulmine a ciel sereno”, l’ha definito l’avvocato, e non poteva usare termini più efficaci. Da escludere, secondo il legale del Napoli, l’ipotesi dello 0-3 a tavolino, definito “un’idea che offende l’intelligenza”. La partita è stata omologata dal Giudice Sportivo e la Juventus non ha fatto reclamo, poi c’è un precedente simile dello scorso anno che coinvolse Lotito e Ciro Immobile. Alla fine la Lazio se la cavò con una multa e un’inibizione per Lotito e il medico sociale. Uno scenario che, secondo Grassani, vedrebbe il Napoli opporsi comunque, perché il club è convinto di aver fatto tutto entro le regole. E anche sul caso plusvalenze per il momento tutte le società coinvolte hanno fatto trapelare scarsa preoccupazione per i possibili esiti delle indagini. Come finirà?

Lo scopriremo presto, intanto Spalletti prepara Atalanta-Napoli fra mille problemi, in un clima di tensione surreale di cui, alla vigilia di una partita così importante, avrebbero fatto tutti volentieri a meno.

Atalanta-Napoli, le probabili formazioni

malcuit
Kevin Malcuit (Foto LaPresse)

Ecco le probabili formazioni di Atalanta-Napoli, gara valida per la 31° giornata di Serie A TIM.

Atalanta (3-4-1-2): Musso; Djimsiti, Demiral, Palomino; Hateboer, De Roon, Freuler, Zappacosta; Koopmeiners; Malinovskyi, Boga.

Napoli (4-3-3): Ospina; Malcuit, Koulibaly, Juan Jesus, Mario Rui; Lobotka, Anguissa, Fabiàn; Politano, Mertens, Insigne.