Napoli, la statistica che fa arrabbiare i tifosi: il dato da non credere

0
402

Il Napoli, a causa del pareggio ottenuto contro la Roma, ha aggiornato una particolare statistica che ha fatto infuriare i propri tifosi.

Tornare immediatamente alla vittoria. E’ questo l’obiettivo principale per il Napoli di Spalletti che dopo la sconfitta con la Fiorentina e il pareggio contro la Roma è chiamato a consolidare il terzo posto.

napoli-roma
La delusione degli azzurri dopo Napoli-Roma (LaPresse)

I partenopei saranno impegnati nella trasferta di Empoli consapevoli del fatto che la maggior parte dei punti ottenuti quest’anno sono arrivati incredibilmente fuori dalle mura amiche. Il tecnico toscano dovrà fare a meno di Koulibaly e Lobotka, il primo dovrà scontare il giallo rimediato contro la Roma che gli è costato la squalifica, e il secondo, invece, sarà out per infortunio. Nel frattempo, una statistica rilevante ha fatto infuriare i tifosi azzurri, sottolineando quanto la squadra manchi di concentrazione nei minuti finali delle gare.

Napoli, primo in classifica se…

Napoli sconsolato
La squadra del Napoli sconsolata (LaPresse)

Il dato è abbastanza clamoroso ma, soprattutto, invita Spalletti e la squadra ad una riflessione immediata circa la mancanza di concentrazione che si manifesta nei minuti finali delle partite. Dati alla mano, infatti, il Napoli guiderebbe la classifica di serie A se le partite terminassero tutte al minuto 85. Gli azzurri sarebbero in testa da soli a quota 70 punti seguiti da Milan, a 69, ed Inter a 68. Tutto ciò a dimostrazione del fatto che i partenopei tendono ad abbassare l’attenzione e a perdere il controllo della gara. Questi, seppur piccoli dettagli, sono risultati fondamentali ai fini della classifica finale e lasciano numerosi rimpianti ai tifosi partenopei.

Per questo motivo, ottenere un successo ad Empoli, diventa fondamentale per la squadra al fine di ritrovare la serenità e la fiducia della propria tifoseria. Spalletti, consapevole dell’importanza della gara, sembra intenzionato a lanciare dal primo minuto la coppia MertensOsimhen in modo da chiudere il prima possibile la partita evitando sorprese nel finale.

Formazione rivoluzionata, Spalletti cambia tutto

Spalletti ha in mente una formazione del tutto nuova in vista del match con l’Empoli. L’allenatore toscano, complici squalifiche ed infortuni, dovrà ridisegnare lo schieramento azzurro e per l’occasione starebbe pensando ad un attacco particolarmente inedito. L’idea sarebbe quella di schierare dal primo minuto Insigne, Lozano, Osimhen e Mertens in un 4-2-3-1 a trazione anteriore, con il belga nel ruolo di trequartista. Il centrocampo sarà composto, data l’assenza di Lobotka, da Fabian Ruiz nel ruolo di regista con Anguissa ad agire accanto allo spagnolo, come già visto ad inizio stagione. Demme invece potrebbe essere utilizzato a partita in corso.