Napoli, il problema è evidente: in casa azzurra non accade più

0
150

Il Napoli che strapazza il Sassuolo in casa propria per 6-1 ha un serio problema che di certo anche in questa gara non sembra superato.

Gli azzurri di Spalletti segnano molto, questo è vero, ma c’è un dato in assoluta controtendenza con quello che accadeva soltanto pochi mesi fa che non rappresenta un allarme ma che di certo non fa sorridere la squadra azzurra ed i suoi tifosi. Mai una volta nelle ultime gare, parliamo da febbraio a questa parte che il Napoli chiude con zero gol subiti.

Venezia Napoli Osimhen
Osimhen Venezia Claudio Martinelli/LaPresse

Il Napoli passeggia sul Sassuolo, il risultato di certo rinfranca il morale, la champions è ormai ad un passo, ma in ogni caso c’è qualcosa che non convince gli osservatori ed i tifosi. Gli azzurri prendono sempre gol, in un modo o nell’altro, che sia influente o meno. Le reti subite non si contano. Nelle ultime gare è capitato sempre. L’ultima volta a rete inviolata per gli azzurri è stata a Venezia ad inizio febbraio.

In quell’occasione il Napoli di Spalletti si impose per 2-0 con gol di Osimhen e Petagna. Da quel momento sempre reti subite, ad ogni gara, Milan, Fiorentina, Roma, Lazio, Atalanta, Empoli, sempre. Perdendo o vincendo. Quello che insomma ad inizio campionato era un punto a favore degli azzurri, la difesa solida, le reti inviolate, oggi è una terribile macchia.

Gli azzurri non sanno più difendersi dai gol avversari: oggi però si segna finalmente tanto

Osimhen gol Sassuolo
Osimhen gol al Sassuolo Alessandro Garofalo/LaPresse

Il Napoli che oggi ha letteralmente strapazzato il Sassuolo di Dionisi con ben 6 gol è apparso come un lontano parente di quello molle ed in qualche modo quasi sempre prevedibile, quantomeno in merito all’andamento mentale, nelle ultime gare disputate contro Fiorentina, Roma ed Empoli. L’illusione di Bergamo ha praticamente partorito un mostro.

Dopo la vittoria in casa dell’Atalanta una sorta di entusiasmo misto ad illusione cronica aveva pervaso la mente dei napoletani. La squadra appariva lanciatissima verso lo scudetto e le due occasioni in casa, Fiorentina e Roma potevano trasformarsi nell’apoteosi assoluta. Niente di tutto ciò. Una sconfitta ed un pareggio. Un solo punto contro i 6 sognati. Per di più si perde ad Empoli, altra vittoria prevista, ed invece. 9 punti in palio soltanto 1 conquistato. Risultato, scudetto addio.