Lo strano caso Meret-Ospina: tutti o nessuno. Adesso il Napoli rischia

0
160

Ospina e Meret potrebbero entrambi lasciare Napoli a fine stagione: dal lusso di due portieri di livello, gli azzurri potrebbero dover ripartire da 0 tra i pali

Solo Meret, solo Ospina o nessuno dei due. La prossima stagione sarà una stagione di grandi cambiamenti per il Napoli, a partire dal ruolo più delicato: quello del portiere. Negli ultimi 4 anni gli allenatori azzurri hanno avuto un discreto privilegio: titolare di livello e riserva di lusso, che fosse Ospina o che fosse Meret.

meret
Alex Meret (Foto LaPresse)

Non sempre questa situazione ha funzionato per il meglio, in un dualismo che ha fatto male soprattutto al giovane portiere friulano che non è mai esploso come ci si aspettava. Il problema è che ora il Napoli non è in una posizione di forza con nessuno dei due, viste le scadenze a stretto giro dei contratti di entrambi. Quello di Ospina scade fra un mese e mezzo e il suo agente ha già fatto capire che valuteranno altre offerte, quello di Meret invece scade a giugno 2023 ma anche per lui da quel bivio non si scappa: rinnovo o cessione, con la prima opzione possibile solo se gli viene garantita una maglia da titolare.

Per il Napoli quindi ci sono tre opzioni: cercare di strappare il sì ad Ospina con uno sforzo economico, una rischiosa fiducia a Meret oppure fare tabula rasa e ricominciare da zero con due portieri nuovi di zecca. Uno dovrà arrivare di certo e sarà il numero 12, visto che nessuno degli altri due sembra più disposto a farlo. Vista la situazione però Giuntoli potrebbe dover prendere anche il numero 1, con tutti i rischi del caso. Si poteva evitare questo impasse? Probabilmente sì, ora però non ci resta che aspettare fine stagione per conoscere la situazione del caso.

Musso, Carnesecchi ma non solo: i papabili per la porta azzurra

carnesecchi
Marco Carnesecchi (Foto LaPresse)

Per quanto riguarda il “numero 12” la pista che più attrae Giuntoli è quella che porta a Marco Carnesecchi. Il talentuoso portiere classe 2000 è reduce da una grande stagione con la Cremonese, culminata con la promozione diretta in Serie A. Il nazionale Under 21 è però di proprietà dell’Atalanta, e si sa, la bottega Percassi è bella cara. Per strappare Carnesecchi agli orobici serviranno almeno 15-20 mln. Le opzioni low cost portano invece a Vicario e il ritorno di Sepe.

Nel caso dovessero andar via sia Meret che Ospina, al Napoli servirebbe innanzitutto un numero 1, e anche qui una delle strade percorribili porta nuovamente a Bergamo. Juan Musso nella sua prima stagione all’Atalanta non ha convinto a pieno i tifosi della Dea, con un rendimento al di sotto di quello avuto all’Udinese. Nonostante ciò, anche per lui difficilmente si scenderà sotto i 20 milioni. Sembra invece tramontata l’ipotesi Luis Maximiano, portiere classe 1999, del Granada, dopo la smentita arrivata direttamente dal calciatore.