“Gaetano avrebbe dovuto giocare in Serie A”: il dirigente svela il retroscena

0
118

Gaetano ha brillato in questa stagione con la Cremonese, trascinando la squadra in Serie A: sul suo futuro arriva una indicazione precisa e un gustoso retroscena. 

Il tempo dei prestiti, del lungo girovagare per mettere benzina nei muscoli ed esperienza sul groppone sembra ormai terminato per Gianluca Gaetano.

Gianluca Gaetano
Gianluca Gaetano esulta (LaPresse)

Sono i numeri e le prestazioni ad indicarlo come uno dei centrocampisti più forti ed incisivi della Serie B. La Cremonese sarebbe pronta a tenerlo in rosa puntando forte su di lui anche in Serie A, ma il Napoli riflette, e non mancano le proposte da tanti club che bussano con forza alla porta di Giuntoli.

Sul futuro del centrocampista ha provato a fare chiarezza Ariedo Braida. L’ex dirigente di Milan e Barcellona, fra gli artefici del miracolo a Cremona, chiarisce cosa potrebbe accadere nelle prossime settimane. “Parliamo di un ragazzo che mi piace – ha dichiarato ai microfoni di 1 Football club su 1 Station Radio -, è molto serio, e la prima volta che l’ho incontrato gli ho detto che uno col suo talento era da Serie A”. Poi un passaggio interessante. “Non basta a volte la qualità per fare il grande salto, serve anche un percorso per far sì che emerga il meglio di un calciatore. Lui si sta adattando nel ruolo di mediano, e può avere un futuro interessante”.

Braida su Gaetano: “Ecco da cosa dipende il suo futuro”

Gaetano premiato
Gianluca Gaetano (LaPresse)

Alla domanda sul futuro di Gaetano, Ariedo Braida ha chiarito che la Cremonese sarebbe felicissima di mantenerlo in rosa. Le strade però sono tante, e il calciatore dovrà riflettere. “Credo dipenda tutto da lui – ha affermato il direttore sportivo del club -, e soprattutto da quali sono i suoi obiettivi. Qui può far bene – osserva – lo sa anche lui, ma ha le qualità per essere importante ovunque”. 

Poi però un suggerimento indiretto al centrocampista. “Ha bisogno di tempo per migliorare ulteriormente la sua struttura fisica – chiarisce Braida – ha già fatto un grande step, e la volontà del calciatore di giocare ad alto livello dipenderà dagli ulteriori miglioramenti che lui sono certo possa fare”. 

Forse un invito a valutare la possibilità di restare un altro anno a Cremona, in un ambiente in cui lo step compiuto da Gaetano è stato notevole e nel quale un’altra stagione potrebbe renderlo ancora più forte e completo. Braida ci spera, ma alla fine deciderà il Napoli. Spalletti stima molto il calciatore, e dopo una stagione da incorniciare potrebbe essere davvero arrivato il suo momento.

Ecco perché i partenopei potrebbero valutarlo in ritiro, e poi decidere. Intanto però a Giuntoli continuano ad arrivare chiamate, ma un dato solo è certo. A Cremona, a Napoli o altrove, è giunto per Gaetano il momento di diventare un giocatore da Serie A. Un traguardo che il centrocampista ha davvero meritato in una stagione impeccabile.