Insigne, come te nessuno in Europa: il record del capitano fa impallidire tutti

0
226

Grazie al gol siglato contro il Genoa, Lorenzo Insigne scrive un nuovo record ed è ora al comando di una speciale e prestigiosa classifica.

Nella vittoria per 3-0 del suo Napoli contro il Genoa, Lorenzo Insigne proprio non poteva mancare all’appello nel tabellino dei marcatori. Siglando il momentaneo 2-0, il capitano azzurro ha potuto salutare con la sua centoventiduesima rete con la maglia del Napoli la sua gente come meglio non poteva sperare, ma non solo.

Insigne Napoli Genoa
L’attaccante del Napoli Lorenzo Insigne (LaPresse)

Insigne è infatti andato a segno dal dischetto (rigore inizialmente sbagliato e poi fatto ribattere dall’arbitro ndr.) e per lui è stato il nono rigore trasformato questa stagione. Nonostante i 4 errori dal dischetto in questo campionato, i nove rigori trasformati permettono ad Insigne di firmare un record di cui andare molto fieri.

Nessuno come Insigne in Europa dal dischetto

Lorenzo Insigne Napoli
Lorenzo Insigne (LaPresse)

Secondo quanto riportato da Opta Paolo, account che raccoglie ed elabara dati statistici, nessuno ha fatto meglio di Insigne dal dischetto nei top cinque campionati europei. Il capitano azzurro, dunque, guida questa speciale e prestigiosa classifica e può essere sicuramente molto fiero dell’ennesimo record raggiunto con la maglia del Napoli.

Non fosse stato per i 4 errori stagionali (due volte col Torino, poi Fiorentina e Venezia), Insigne adesso si ritroverebbe con uno score ancora maggiore e più invidiabile dal dischetto, ma di sicuro anche così è un record importante. Un dato che racconta come, al di là degli errori sopracitati, dagli 11 metri Insigne è sempre stato quasi una sentenza.

In generale, invece, Insigne ha segnato 10 rigori quest’anno calcolando anche quello messo a segno contro il Barcellona in Europa League nel ritorno dei play-off per accedere agli ottavi di finale della competizione. Numeri che certificano anche una crescita dal dischetto per il capitano azzurro che ha migliorato lo score rispetto alla scorsa stagione.

Nella stagione 2020-2021, infatti, Insigne aveva sì solo fallito 2 calci di rigore (contro Fiorentina e Juventus in Supercoppa), ma ne aveva messi a segno solamente 7, tutti in Serie A. Due anni fa, invece, furono solo 5 i gol segnati dagli 11 metri con nessun errore da parte del capitano azzurro. Una crescita dunque costante di Insigne che ora si prende anche il titolo di miglior rigorista dei top 5 campionati europei.