Il futuro del Napoli è iniziato: l’alleato inaspettato di Spalletti

0
317

In casa Napoli il futuro è iniziato ma Luciano Spalletti può contare su alleati davvero inaspettati: di chi si tratta

Il futuro del Napoli è già iniziato e l’assist a Luciano Spalletti ed alla dirigenza azzurra arriva proprio dalle nazionali. Se nella formazione di Mancini Di Lorenzo è un titolare indiscusso e Politano sembra far parte del nuovo corso, le buone notizie arrivano anche da chi l’azzurro Napoli ancora lo deve vestire ufficialmente.

Luciano Spalletti applaude
Il tecnico del Napoli Luciano Spalletti (Ansa)

È il caso di Alessio Zerbin, che nella gara di Nations League tra Italia e Ungheria disputata martedì ha esordito ufficialmente subentrando nei minuti finali del match. Il giovane esterno, dopo i primi minuti nella nazionale maggiore, punta soprattutto a convincere il tecnico Spalletti a confermarlo in rosa per la prossima stagione, dopo l’ottima annata trascorsa al Frosinone.

Destino simile per Gianluca Gaetano, protagonista indiscusso della promozione in A della Cremonese; play, mediano e pure trequartista, il ragazzo è il faro dell’Under 21 di Nicolato e lunedì si è tolto anche la gioia del gol, il primo in azzurro, contro il Lussemburgo.

Anche lui, come Zerbin, punta a diventare protagonista con la maglia del Napoli. Chi la stima di Spalletti ce l’ha già è Alessandro Zanoli, il vice Di Lorenzo in azzurro. Debutto nell’Under 21 per il terzino dopo aver ampiamente dimostrato le sue qualità in Serie A, quando chiamato in causa.

Napoli, i baby azzurri in rampa di lancio

I calciatori del Napoli
I calciatori del Napoli (Ansa)

Il settore giovanile del club, però, inizia a sfornare ottimi talenti sempre più spesso. È il caso di Giuseppe Ambrosino, il baby bomber della Primavera e convocato da Nunziata nello stage dell’Italia U19; ha le stimmate del potenziale campione, proprio come il portiere Andrea Sorrentino ed il difensore Christian Garofalo, entrambi chiamati nell’U15.

In un periodo difficile per il calcio e l’economia globale, con i club sempre più costretti ad autofinanziarsi per restare in vita, diventano fondamentali i settori giovanili; coltivare il vivaio è certamente la strada migliore per ritrovarsi già in casa futuri campioni.

Il Barcellona, con la Masia, ne è un chiaro esempio. I nuovi campioni il Napoli potrebbe averli già in casa: basta solo puntarci.