Tare “copia” Giuntoli, è fatta per due obiettivi del Napoli: i dettagli

Il mercato di Napoli e Lazio si muove su binari comuni: i biancocelesti chiudono per due obbiettivi degli azzurri

Napoli e Lazio destini incrociati. Non solo perché sulla panchina biancoceleste è seduto Maurizio Sarri, che in Campania ha lasciato i ricordi migliori della storia recente azzurra, ma anche sul mercato.

tare 07072022 (1)
Igli Tare (LaPresse)

Non è raro che giocatori interessanti catturino l’attenzione di diversi club importanti, ma Igli Tare e Cristiano Giuntoli, rispettivamente ds di biancocelesti e azzurri, in questa sessione di mercato sembrano davvero viaggiare sulla stessa lunghezza d’onda. Sono stati diversi infatti gli obbiettivi di mercato accostati e monitorati da entrambe le società. Complice, sicuramente, necessità simili che portano i club a ricercare profili nelle stesse zone di campo.

Tare e Giuntoli su frequenze comuni: la Lazio chiude per due obbiettivi del Napoli

casale 07072022
Nicolò Casale (LaPresse)

Sia Lazio che Napoli, infatti, sono alle prese con un dilemma portiere. Per quanto riguarda i capitolini, Pepe Reina è tornato in patria al Villareal, e anche Strakosha è pronto ad una nuova avventura lontano da Roma. Anche gli azzurri hanno perso David Ospina, svincolatosi a parametro zero, e il futuro di Alex Meret è ancora tutto da definire.

In comune poi anche il capitolo difesa. La retroguardia biancoceleste è finita pesantemente sotto esame, e in estate è attesa una vera rivoluzione. Meno drastica la situazione in casa Napoli, ma la permanenza ad Empoli di Luperto ha fatto si che anche gli azzurri debbano necessariamente tornare sul mercato per rimpolpare il reparto arretrato da regalare al tecnico Luciani Spalletti.

La risposta alle necessità comuni è stata la stessa: Nicolò Casale, difensore classe 1998 del Verona, e Luis Maximiano, ventitreenne portiere portoghese del Granada. I due club hanno a lungo seguito le tracce dei due giocatori, monitorandoli con attenzione e sondando il terreno con i rispettivi club.

In questa sfida di mercato interna al campionato italiano, Tare sembra avere avuto la meglio. Casale dovrebbe diventare un giocatore biancoceleste per una cifra vicina ai 7 milioni, e mancherebbero solo le visite mediche e la firma di rito, e anche Maximiano sarebbe sempre più indirizzato verso Roma. Lotito avrebbe scelto di investire nel portiere portoghese.

I motivi per cui il Napoli ha rinunciato

Napoli beffato, dunque? Non esattamente. La sensazione è che gli azzurri non abbiano mai davvero messo il piede sull’acceleratore per chiudere i due giocatori. Se sul fronte portieri il Napoli sembra essersi preso tempo per riflettere e continua a monitorare diversi profili, in difesa gli azzurri sembrano essere ormai orientati ad investire sul norvegese Leo Ostigard, difensore classe ’99 del Brighton lo scorso anno in prestito al Verona. Gli azzurri sembrano quindi essere usciti definitivamente salvo clamorosi colpi di scena dalla corsa ai due giocatori ed avere scelto strade differenti per il loro mercato.