Napoli pronto a fiondarsi su un bomber della Nazionale: c’è già un sì

Il Napoli è a caccia di rinforzi per il proprio reparto offensivo ed è interessato ad un bomber della nazionale che ha già dato il suo si.

Dopo la cessione di Koulibaly, il mercato del Napoli si è finalmente sbloccato con gli azzurri che si sono messi subito all’opera per rinforzare la rosa e dare a Spalletti una rosa competitiva in vista della prossima stagione. Dopo Mathias Olivera e Kvaratskhelia, è arrivato Ostigard e nei prossimi giorni potrebbero unirsi al gruppo anche Simeone e Kim Min-Jae.

Cristiano Giuntoli
Il ds del Napoli Cristiano Giuntoli (LaPresse)

Ma il mercato degli azzurri è ben lungi dall’essere terminato, con il ds Giuntoli che è ancora alla ricerca di un secondo portiere per dare il cambio a Meret, di un nuovo innnesto a centrocampo e di ulteriori rinforzi per il reparto offensivo dove deve essere sostituito un totem come Dries Mertens. E come sostituto del belga, il Napoli sta pensando a Giacomo Raspadori del Sassuolo.

Il Napoli punta Raspadori: c’è il sì del giocatore

Giacomo Raspadori
L’attaccante Giacomo Raspadori con l’Italia (LaPresse)

Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport il Napoli avrebbe effettuato un sondaggio per Raspadori, confermando l’indiscrezione lanciata da Sky Sport. Il centravanti del Sassuolo e dell’Italia piace molto agli azzurri che hanno chiesto informazioni al club emiliano. Non è stata messa in piedi alcuna trattativa, ma con questa mossa il Napoli ha fatto capire che l’interesse per Raspadori c’è ed è molto forte.

Nel caso in cui questo interesse dovesse trasformarsi in trattativa vera e propria, il Napoli avrebbe un alleato fondamentale, ovvero lo stesso Raspadori. Il giocatore classe 2000 sarebbe stuzzicato dall’idea di poter giocare in azzurro ed avrebbe già dato il suo sì ad un possibile trasferimento all’ombra del Vesuvio.

Trattare con il Sassuolo, però, non è mai facile e lo conferma il caso Scamacca. I neroverdi hanno sparato altissimo per il loro attaccante chiedendo 45 milioni di euro, una cifra che neanche il Paris Saint-Germain ha voluto spendere, favorendo l’inserimento del West Ham, con gli inglessi ormai vicinissimi all’ex obiettivo del Napoi. Per quanto riguarda Raspadori, il club emiliano chiede almeno 30 milioni di euro, anche se vista l’imminente cessione di Scamacca appare difficile venda subito un altro suo gioiello.

Simeone non convince Spalletti: rispunta Broja

Armando Broja
L’attaccante Armando Broja con il Southampton (ANSA)

Se per Raspadori c’è solo un interesse, diverso è il discorso per Simeone che il Napoli sta trattando in questi giorni con il Verona. Si era parlato di un accordo praticamente fatto per l’attaccante argentino ma, secondo il Corriere dello Sport, il Cholito non convincerebbe Spalletti e il suo arrivo al Napoli potrebbe clamorosamente saltare.

Nel caso in cui il Napoli dovesse decidere di non affondare per Simeone, spiega il quotidiano romano, potrebbe riaprirsi la pista che porta ad Armando Broja. Il possente centravanti albanese classe 2001 è stato sponsorizzato dal suo ct ed ex allenatore azzurro Edy Reja ed anche De Laurentiis lo stima molto. Simeone resta in pole per il post Petagna, ma Broja resta un nome da tenere d’occhio per l’attacco azzurro.