Spalletti rivela le vere intenzioni di De Laurentiis: “Lo sapevo”

0
649

Luciano Spalletti, nel corso della conferenza stampa di presentazione del match di lunedì contro il Verona, ha fatto una rivelazione.

La giornata di oggi per il Napoli è cominciata con le visite mediche di Giovanni Simeone. L’argentino, infatti, si è recato in mattinata a Villa Stuart per poi raggiungere i suoi nuovi compagni a Castel Volturno. Il ‘Cholito’ arriverà dal Verona con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto, che si potrebbe trasformare in obbligo se i partenopei dovessero qualificarsi per la prossima Champions League oppure se il giocatore dovesse giocare un numero determinato di partite o realizzare un tot numero di reti. 

Spalletti con Insigne e De Laurentiis
Spalletti con De Laurentiis e Insigne (LaPresse)

Il calciomercato del Napoli non si è fermato di certo a Giovanni Simeone, anzi. Il club partenopeo, di fatto, è ancora al centro di tante trattative di mercato sia per quanto riguarda altre cessione che eventuali nuovi acquisti. Per il primo fronte, il nome più caldo a lasciare il team campano è sicuramente Fabian Ruiz. Lo spagnolo, il cui contratto scade l’anno prossimo, è sempre più vicino ad accordarsi con il PSG, il quale ha offerto circa 20 milioni di euro per portarlo subito sotto l’ombra della Torre Eiffel. 

Per quanto riguarda altri acquisti, invece, Raspadori resta l’obiettivo numero del mercato azzurro. Aurelio De Laurentiis sta spingendo per il giovane centravanti, anche se Carnevali, amministratore delegato del Sassuolo, a ‘Radio Radio’ ha dato una ‘piccola doccia gelata’ al patron partenopeo: “Raspadori al Napoli? Può darsi che non si faccia nulla”. A prescindere dall’arrivo o meno del campione d’Europa con l’Italia di Mancini, nel Napoli si sta attuando una vera e propria rivoluzione. E Luciano Spalletti era a conoscenza proprio di tutti questi cambiamenti che si sarebbero susseguiti tra le fila della sua squadra.

Napoli, Luciano Spalletti: “Sapevo che ci sarebbero stati tanti cambiamenti”

Spalletti pensieroso
Luciano Spallett (LaPresse)

Ad ammetterlo è stato lo stesso tecnico toscano durante la conferenza stampa di presentazione del match di lunedì prossimo contro il Verona di Cioffi: “Quando sono arrivato, Aurelio mi ha prospettato un Napoli di transizione. Lo sapevo che ci sarebbe stato un ringiovanimento della rosa, con un occhio di riguardo ai conti. Noi abbiamo sempre ambizioni alte, ma non posso promettere niente. Ci vuole un po’ di tempo per questo nostro percorso”.

Luciano  Spalletti ha poi continuato il suo intervento: “Il calciomercato terminerà tra meno di un mese, ma nel frattempo ci sono 12 punti a disposizione, riguardo al resto dobbiamo lavorare. La società ha già detto pubblicamente che voleva abbassare il monte ingaggi. Intanto, noi cercheremo di dare il meglio sin da subito, sono convinto che faremo innamorare di nuovo i tifosi, così come è successo l’anno scorso”. 

Napoli, Spalletti: “Non sarà facile battere il Verona”

Spalletti dà indicazioni
Luciano Spalletti (LaPresse)

L’ex allenatore di Roma ed Inter ha parlato anche della gara di lunedì prossimo contro il Verona, annunciando che potrebbe esserci anche Giovanni Simeone: “Se è tutto a posto, verrà con noi. Ho visto la squadra molto motivata, ma sbaglia chi pensa che il Verona si può battere facilmente. Chi è di questo parere non ha mai indossato le scarpette da calcio. Dopo la sconfitta in Coppa Italia contro il Bari, li troveremo più agguerriti”.