“Provai a prendere Kvaratskhelia”: rivelazione a sorpresa dell’ex

0
302

Rivelazione a sorpresa dell’ex azzurro che ha dichiarato di aver provato a prendere Kvicha Kvaratskhelia in passato

Escluso il deludente pareggio interno contro il Lecce, il Napoli ha avuto un inizio di campionato straordinario. Gli azzurri hanno subito messo a tacere le critiche ricevute durante il precampionato e dopo le prime cinque giornate sono momentaneamente in testa alla classifica ad 11 punti a pari merito con il Milan.

Kvaratskhelia esultanza
L’esterno d’attacco del Napoli Kvicha Kvaratskhelia (LaPresse)

Chi si sta distinguendo maggiormente in questo inizio di stagione è Kvicha Kvaratskhelia, con il talento georgiano che sta avendo un impatto devastante sul Napoli e sulla Serie A in generale. Kvaratskhelia non ha subito minimamente il passaggio dal modesto campionato georgiano a quello italiano, dimostrando anche grande personalità e maturità, nonostante sia ancora molto giovane. E proprio del georgiano ha parlato l’ex ds degli azzurri Riccardo Bigon che ha fatto una rilvezione a sorpresa su di lui.

Bigon rivela: “Per anni ho seguito Kvaratskhelia senza riuscire a prenderlo”

Riccardo Bigon
L’ex ds del Napoli Riccardo Bigon (LaPresse)

A due giorni dalla sfida di Champions League tra Napoli e Liverpool, a Radio Crc nel corso della tramissione “Si Gonfia la Rete” è intervenuto l’ex ds azzurro Riccardo Bigon. Il ds, al momento senza squadra, nel corso del suo intervento ha parlato del mercato azzurro, soffermandosi su Kvaratskhelia e Kim Min-Jae, due giocatori che stanno facendo la differenza in questo inizio stagione per il Napoli.

L’ex ds azzurro si è complimentato con la società per il mercato fatto, sottolineando però come lui abbia provato a prendere Kvaratskhelia in passato, senza riuscire nel suo intento: Al di là di Kvara che sta facendo cose incredibili e che ho seguito negli anni, ma che non sono riuscito a prendere” – ha rivelato Bigon che però ha voluto mettere in risalto anche l’altro acquisto top del Napoli: “L’acquisto di Kim è stato davvero importante. Sostituire Koulibaly non era affatto semplice e invece prendere Kim, che è un calciatore fuori dai radar, è stata una mossa decisiva” ha affermato, plaudendo all’ottimo lavoro di scouting azzurro.

Bigon ha affermato come vadano fatti i complimenti alla società per aver preso Kim Min-Jae che era fuori dai radar ed ha speso anche belle parole per il suo ex presidente De Laurentiis: De Laurentiis si è circondato sempre da allenatori bravi, collaboratori bravi e questo fa la differenza” – ha dichiarato l’ex ds azzurro sicuro – Il grande lavoro fatto con noi fu anche di scouting e dai piccoli passi si è arrivati a compiere grandi passi e il risultato del lavoro svolto mi pare che si vedaha poi chiosato.

Mercoledì il Napoli sfiderà il Liverpool al Maradona, una sfida che ormai diventata una classica del calcio europeo. Gli azzurri sfidarono i Reds anche quando c’era Bigon in società, con l’ex ds azzurro che ha ricordato quella sfida del 2010 che purtroppo finì male per il Napoli. I partenopei, infatti, furono battuti ad Anfield Road per 3-1, dovendo abdicare per la lotta al primo posto.

Bigon ha ricordato come Gerrard cambiò volto alla partita entrando nella ripresa (fece tripletta ndr.) e che, nonostante abbia fatto male, quella sconfitta è stata importante per la crescita europea del Napoli, ora più sicuro dei suoi mezzi.