Politano, da “caso estivo” a Man of the match in Champions: cosa è cambiato in due mesi

0
244

Matteo Politano è stato il migliore in campo nel trionfo del Napoli sul campo dei Rangers: e pensare che due mesi fa voleva andare via

Non la magnifica notte da sogno vissuta nel match del Maradona contro il Liverpool, ma anche contro i Rangers il Napoli ha vissuto una serata meravigliosa. Altra vittoria rotonda, ancora con tre gol di scarto. La caratura dell’avversario era inferiore, ma gli azzurri hanno di nuovo dominato.

politano
Politano, da “caso estivo” a Man of the match in Champions: cosa è cambiato in due mesi (Ansa)

Un primo tempo con qualche sofferenza, poi le ali spianate soprattutto da Matteo Politano, autore di una grande prestazione. Non solo il rigore segnato, “tolto”  a Zielinski che ne aveva falliti già due. Per l’esterno azzurro una partita senza fermarsi mai: efficace e pericoloso, tanto da meritarsi il titolo di “Man of the match” della Uefa, che gli è stato consegnato al termine del match. Una grande gioia per l’attaccante, che sui social ha scritto che il primo gol in questa competizione non si può dimenticare.

E chissà se Politano ha dimenticato le roventi polemiche estive, quando sembrava pronto a dire addio al Napoli. Mentre il club azzurro era alle prese con i pesanti addii di giocatori come Insigne, Koulibaly, Ospina e il caso Mertens ancora da risolvere (poi conclusosi anch’esso con l’addio del giocatore) Politano (tramite il suo agente) aprì una forte polemica con Spalletti. Il calciatore, sempre tramite il suo rappresentante, comunicò di non sentire più la fiducia del suo tecnico e quindi chiese di andare via.

Politano, dal possibile addio a una conferma “roboante”

Il motivo sarebbe stata la sconfitta interna contro la Fiorentina nel finale dello scorso campionato: da allora Politano perse il posto a favore di Lozano. L’episodio non è mai stato chiarito, ma si parlò di uno screzio dai due nato proprio dallo scarso minutaggio che il nazionale lamentava. Le incursioni di Mario Giuffredi, agente dell’attaccante, furono molteplici e l’addio del giocatore sembrava quasi inevitabile. Il Napoli non ha mai aperto alla sua cessione, ma c’è voluto un po’ di tempo per spegnere il caso. Intanto sullo sfondo si parlava di un interesse del Valencia allenato da Rino Gattuso, ex proprio del Napoli e che conosce bene Politano.

politano
Matteo Politano (Foto LaPresse)

Non se ne fece nulla, e negli ultimi giorni di ritiro a Dimaro Giuffredi si presentò in ritiro, dove un colloquio con Spalletti (e contestualmente un chiarimento col giocatore) portò alla pace. Stretta di mano, tutto a posto e tutti contenti. L’attaccante e il calciatore si chiarirono, e da allora stop alle voci di addio. E per Politano una stagione che sembra essere di vera e propria rinascita.