Kvaratskhelia ferito nell’orgoglio da Spalletti: la risposta dell’esterno è pazzesca

Khvicha Kvaratskhelia risponde a Spalletti. Il tecnico lo ferisce nell’orgoglio, e il giocatore fa recapitare il suo messaggio: l’aneddoto

Khvicha Kvaratskhelia è sicuramente una delle sorprese più belle di questo avvio di stagione di Serie A. L’esterno del Napoli ha avuto un impatto davvero devastante sul calcio italiano. A 8 gare dall’inizio della stagione ha già collezionato 5 gol e 2 assist solo in campionato. Non solo. Kvaratskhelia ha già dimostrato di potere già reggere il palcoscenico europeo rispondendo con grandi prestazioni anche in Champions League nelle gare contro Liverpool e Rangers (anche in Europa il georgiano è riuscito a incidere con un assist).

kvaratskhelia 02102022 napolicalciolive
Khvicha Kvaratskhelia e Luciano Spalletti (LaPresse)

Risultati davvero sorprendenti, soprattutto se si pensa che il ventunenne talento è alla prima vera esperienza ai vertici del calcio europeo. Giuntoli ha puntato su di lui acquistandolo dalla Dinamo Batumi per appena 10 milioni. Un investimento che già ora grazie alle prestazioni di Kvaratskhelia è stato triplicato. Il georgiano ha abituato a prestazioni esaltanti in questo avvio di stagione, tanto che il funambolo azzurro è già una certezza. Non solo per i tifosi, ma anche per Luciano Spalletti. Il tecnico punta moltissimo sul giocatore e lo ha messo subito al centro del progetto azzurro.

Kvaratskhelia e il siparietto con Spalletti, ecco come il tecnico ha “svegliato” il georgiano

kvaratskhelia 02102022 napolicalciolive
Khvicha Kvaratskhelia (LaPresse)

A far percepire il peso di Kvaratskhelia nel gioco azzurro e la considerazione che l’allenatore ha del talento georgiano basta un retroscena avvenuto nel corso del match tra Napoli e Torino. L’episodio sarebbe avvenuto quando gli azzurri erano già avanti due reti a zero grazie alla doppietta di Anguissa. Kvaratskhelia non aveva troppo brillato nel corso del match sino a quel momento.

Il Giornale ha raccontato un aneddoto avvenuto proprio in quelle fasi tra Luciano Spalletti e il giocatore. Kvaratskhelia stava soffrendo particolarmente la marcatura di Djidji, e il Napoli stava soffrendo la mancanza delle sue folate. Il primo ad accorgersene, ovviamente, è stato proprio Spalletti. Il tecnico, per niente contento della prestazione del suo gioiello, avrebbe deciso di esortarlo in un modo piuttosto drastico.

Spalletti avrebbe urlato a Kvara una semplice frase: “Ti devo sostituire?”. Breve, ma efficace ed emblematica della prestazione negativa del giocatore. Il risultato? Una sonora sveglia per Kvaratskhelia, che qualche secondo dopo al minuto 36′ ha siglato la rete del 3 a 0 chiudendo di fatto la gara (la rete del 3 a 1 granata sarà poi inutile ai fini del risultato).

Nello gol dell’attaccante c’è anche un pezzo di Luciano Spalletti, capace di farsi capire dai suoi e di esortare al meglio il gruppo, accompagnandolo anche nei momenti negativi. Il tecnico non ha avuto paura di responsabilizzare uno dei “giovanissimi” della rosa, ottenendo come risposta l’ennesimo punto esclamativo della stagione di Kvaratskhelia, sempre più protagonista di questo Napoli. Il georgiano è ormai sempre di più leader tecnico di questo gruppo, colui a cui Spalletti si affida quando la “scossa” è necessaria.