“Possiamo farlo meglio”: la dichiarazione di Spalletti sorprende

L’allenatore del Napoli Luciano Spalletti ha presentato in conferenza stampa la sfida contro il Bologna, parlando anche del gioco della sua squadra.

Domani alle ore 18 il Napoli ospiterà in un Maradona che si preannuncia ancora una volta gremito il Bologna nella partita valevole per la decima giornata di Serie A. Gli azzurri sono in grande condizione e in settimana hanno conquistato con due turni di anticipo la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League, mentre i rossoblu sono ancora a caccia di un’identità dopo l’arrivo di Thiago Motta.

Luciano Spalletti
L’allenatore del Napoli Luciano Spalletti (LaPresse)

Il club felsineo sta affrontando una delle stagioni più difficili degli ultimi anni ed il risultato della gara, visto anche il momento del Napoli, sembra scontato. Tuttavia, gli azzurri non devono abbassare la guardia, considerato che il Bologna vorrà riscattarsi contro la capolista e placare i venti di contestazione che hanno caratterizzato quest’ultima settimana di allenamenti.

Quest’oggi l’allenatore azzurro Luciano Spalletti ha presentato la sfida contro i rossoblu in conferenza stampa, toccando molti temi e parlando anche del gioco della sua squadra che sta stupendo l’Europa, rilasciando una dichiarazione sorpredente.

Spalletti: “Possiamo giocare meglio di così, c’è sempre da migliorare”

Spalletti Napoli
Luciano Spalletti (LaPresse)

Quello visto in questi primi due mesi di stagione è stato un Napoli quasi stellare. Gli azzurri sono stati fermati solo da Lecce e Fiorentina, poi sono arrivate solo vittorie condite da un gioco spettacolare e tanti gol. Tuttavia, quest’oggi in conferenza stampa Luciano Spalletti ha lasciato tutti di stucco quando gli è stato chiesto se la sua squadra può giocare meglio di così: “Sì, si può giocare pure meglio” – ha affermato l’allenatore azzurro a sorpresa – Qualcosa abbiamo sbagliato anche in questa gara, poi se si pensa che possiamo farlo siamo travolti dalla felicità di aver toccato il massimo, ottenuto grandi risultati ad oggi, ma se si guarda bene soprattutto in campionato sono tutte lì a pochi punti”, ha poi aggiunto riguardo la corsa al titolo.

Spalletti ha affermato come la classifica corta stia facendo tenere i piedi per terra alla squadra ed è convinto che i suoi ragazzi sappiano di poter fare un ulteriore salto di qualità: “E’ la classifica che ci tiene con i piedi per terra ed il fatto che c’è sempre qualcosa da migliorare” – ha dichiarato sicuro il tecnico toscano – “Poi non sappiamo dove si può arrivare, il nostro obiettivo è vincere le partite e questo ci dà autostima e tranquillità per la prossima partita, da qui dipende dove possiamo arrivare e capiremo col passare delle gare”.

Il Napoli non vuole fare calcoli su nessuno, Spalletti lo ha fatto capire chiaramente ed ha affermato come è la sua squadra a chiedersi quanto sia forte, non quanto lo sono gli avversari e per il gruppo è stimolante ciò. E questo varrà anche per la gara di domani, con il tecnico azzurro che non vuole cali di concentrazione nonostante il momento non positivo degli avversari: “Ogni gara è un viaggio verso l’ignoto, la bravura è renderlo prevedibile” – ha sottolineato l’allenatore azzurro . “Può sembrare faticoso ma c’è da riprendere la palla e riportarla in cima al campo, bisogna riprenderla ogni volta, questo se non lo fai ogni volta non sei stato nulla, il calcio funziona così”, ha aggiunto poi, dichiarando come per la sua squadra farlo sia eccitante e non insopportabile o faticoso.

Spalletti orgoglioso del suo Napoli: “Ho visto cose bellissime nell’ultima partita”

Lo si è sottolineato spesso in questa prima parte di stagione, la forza del Napoli non è solo nei singoli, ma nel collettivo. Spalletti ha affermato più volte quanto sia importante fare gruppo ed anche quest’oggi lo ha ribadito quando gli è stato chiesto quale sia la qualità più importante della sua squadra: “Mi sembra la voglia di contagiarsi della forza dei compagni, come le rincorse per aiutare la linea difensiva” – ha dichiarato l’allenatore azzurro tornando poi sulla vittoria contro l’Ajax – Ho visto robe bellissime nell’ultima partita in cui abbiamo tenuto meno palla, sarebbe bello sentirsi dentro quell’atteggiamento da non poterne fare a meno, è quello che dà davvero forza al gruppo”, ha poi affermato, ribadendo come tutti diano qualcosa in più per contagiare i compagni.

Riguardo la formazione che scenderà in campo domani, Spalletti ha dichiarato che, con i rientri di Osimhen e di Demme a pieno regime, ha delle risorse che sono importanti per lui, aggiugendo come se non avesse avuto ad esempio giocatori come Raspadori e Simeone, difficilmente sarebbe riuscito ad ottenere così tante vittorie. Il tecnico toscano ha fatto capire ancora una volta come per lui siano tutti potenziali titolari e che le sue scelte variano in base all’avversario che dovrà affrontare, cercando di sfruttare al meglio le caratteristiche dei suoi giocatori.