Roma-Napoli, novità in arrivo: cosa potrebbe accadere all’Olimpico

Il pareggio a reti bianche della squadra allenata dall’ex Napoli è stato, secondo lui, condizionato anche dal terreno di gioco dello stadio Olimpico non proprio perfetto.

Mentre il Napoli si è portato a casa altri tre punti, aumentando a dieci le vittorie consecutive (un recordo storico), le altre big della Serie A hanno vissuto momenti piuttosto altalenanti. Il Milan è riuscito a trionfare a Verona, l’Inter in casa con la Salernitana, mentre la Lazio ha pareggiato 0-0 in casa contro l’ottima Udinese di Sottil.

Stadio Olimpico Roma
Stadio Olimpico (Getty Images)

La partita dell’Olimpico tra Lazio e Udinese è stata al centro del dibattito giornalistico non per motivi propriamente sportivi, ma derivanti perlopiù dalle condizoni del campo. L’ex Napoli Maurizio Sarri è stato schietto e diretto nella conferenza stampa del post partita: non si può giocare su un terreno di gioco che va poi a condizionare negativamente anche la prestazione. Insomma, l’allenatore della Lazio ha parlato di un problema strutturale fondamentale per il proseguio del cammino biancoceleste e non solo. Basti pensare che settimana prossima andrà in scena lo scontro tra Roma e Napoli.

Stadio Olimpico, al via i provvedimenti per migliorare il terreno di gioco

Stadio Olimpico, Sarri lamenta la condizone del terreno di gioco (Ansa)

La reazione della società laziale è stata molto rapida. A Formello, nella giornata di oggi, si è tenuta una riunione tra club e Sport e Salute s.p.a, la società che gestisce il terreno di gioco dell’Olimpico. Alla riunione hanno preso parte non solo i dirigenti laziali, tra cui Igli Tare, ma anche Maurizio Sarri e Sergej Milinkovic-Savic. Ma non solo, hanno partecipato anche gli agronomi della società biancoceleste e di Sport e Salute, promettendo rapidi provvedimenti circa il miglioramento generale delle condizioni del campo.

Una road map è stata ufficializzata. Partirà da questa settimana, con i primi interventi mirati, e continuerà nei mesi di novembre e dicembre, per poi prosegure anche l’anno prossimo. L’obiettivo, affermato a più riprese anche da Milinkovic-Savic, che ha testimoniato di persona per spiegare come i calciatori corrono sul terreno di gioco, è quello di mettere una pezza a una serie di problemi nel minor tempo possibile.

C’è da capire ora se i miglioramenti decisi a Formello partiranno prima o dopo la partita del Napoli contro la Roma, nella quale gli azzurri di Luciano Spalletti torneranno a giocare all’Olimpico a distanza di un mese dal trionfo contro la Lazio. Al momento da parte della società romana non è arrivata nessuna comunicazione ufficiale.